UNO SGUARDO ALLA POLITICA INTERNAZIONALE

Bad Literature INC, Punti di Vista di Mario Catania

Solo qualche giorno fa scoppiava il caso Sarkozy: l’ex Presidente sotto interrogatorio per oltre trenta ore e grande clamore per scoprire quello che tutti noi, poveri uomini della strada, avevamo immaginato senza, logicamente, poterne avere il conforto delle prove… che dietro l’uccisione del leader libico Mu’ammar Gheddafi, il quale aveva previsto il caos dopo la sua morte, vi fosse l’ombra della Francia e del Suo, ai tempi, Presidente. La notizia è stata sulla bocca di tutti ed ha occupato le prime pagine di quotidiani e notiziari…per due giorni! Poi, come era logico prevedere, il fatto si è perso nei meandri degli altri accadimenti tra i quali l’irruzione della Gendarmeria francese all’interno del nostro territorio, oltretutto, armata. Tale comportamento è, a mio avviso, non soltanto grave di per sé ma lo è ancora di più nell’ottica del segnale che vuole mandare al mondo: che l’Italia, davvero, non conti alcunché! E’ una banalità, lo so, la pensiamo tutti..dunque tanto vale scriverla! In ogni caso non vi è stata decenza alcuna, da parte dei cugini d’oltralpe, nell’infierire proprio sull’oggetto del contendere. Se le accuse mosse dalla Magistratura all’ex Presidente francese venissero provate, il nostro Governo avrebbe pieno diritto di chiedere i danni alla Francia. Posto che ciò non accadrà mai poiché, certamente, la Magistratura verrà messa a tacere dai poteri politici, mi sarei almeno aspettato che, nei giorni seguenti la prima notizia, ne fossero seguite altre riguardanti posizioni e richieste di informative da parte del nostro Governo nei confronti di quello francese: già ma quale “nostro Governo”? Ecco allora che dopo il danno è arrivata puntuale la beffa alla quale non sono nemmeno seguite le scuse. Diciamoci la verità: sarebbero bastate, e sarebbero state “dovute”, delle scuse formali da parte della Francia per chiudere, elegantemente, una questione la quale rischia di diventare un caso diplomatico ma ciò sarebbe accaduto unicamente in rapporti tra pari. Troppo spesso abbiamo amato mettere i nostri stessi politici alla berlina di fronte all’Europa con l’unico fine di essere partigiani dell’una o dell’altra forza politica. Mentre il resto del mondo prova a lavare i panni sporchi in casa noi ci divertiamo, ci siamo sempre divertiti, ad esporli all over the world e questi sono i risultati: la nostra credibilità è ormai nulla in Europa e nel Mondo intero. Ora vediamo bene di dare la macchina in mano a chi non l’abbia mai guidata o, peggio ancora, a chi sia inviso a tutti, et voilà la frittata sarà completa!

Mario Catania

 

Lascia un commento