ORIENT EXPRESS, il treno dei sogni

viaggi

Esisteva un tempo in cui dame e gentiluomini si muovevano per l’Europa su carrozze splendenti riposando in suite regali e gustando cibi raffinati.
Quello era il tempo dell’Orient Express, il treno dei re.
un treno passeggeri a lunga distanza messo in servizio dalla Compagnie Internationale des Wagons-Lits che collegava Parigi Gare de l’Est a Costantinopoli (l’odierna Istanbul). Iniziato nel 1883, il servizio si interruppe per le due guerre mondiali fra il 1914 e il 1921 e fra il 1939 e il 1945, per cessare definitivamente nel 1977 a causa della concorrenza dei trasporti aerei. L’Orient Express rimase un servizio quotidiano Parigi-Vienna fino alla riduzione del tragitto nel 2007 e alla definitiva cancellazione il 14 dicembre 2009[1].

Esiste ancora la possibilità di assaporare quei momenti, di tornare indietro nel tempo, di immaginarsi nei panni di James Bond o di Hercule Poirot.
Nel 1982 venne inaugurato infatti il Venice-Simplon Orient Express, servizio ferroviario privato effettuato con carrozze ristrutturate degli anni venti e anni trenta, da Londra e Parigi per Venezia.
Il servizio si svolge ora una volta alla settimana da marzo a novembre ed è rivolto ai turisti facoltosi, con biglietti che costano più di 1200 sterline a persona da Londra a Venezia.
Vengono effettuati anche due viaggi all’anno sul percorso Parigi – Budapest – Bucarest – Istanbul, e un viaggio all’anno su quello Istanbul – Bucarest – Budapest – Venezia.
Non è una esperienza a buon mercato ma siamo sicuri che per gli appassionati dei viaggi in treno l’Orient Express rappresenti la realizzazione di un sogno.
Ecco quindi alcune immagini che ben definiscono la magica atmosfera che si gode all’interno di questo treno, che può vantare ben 3 carrozze ristorante ed un lounge bar con pianoforte a coda.
Inevitabilmente romantico e dal sapore decadente, questo vecchio treno riesce sempre a regalare emozioni e sensazioni che si perdono nella storia.

Christian Longatti