ITALICO GIALLO SOAVE, L’AROMA CHE NON STONA

Negli ultimi tempi il sigaro sta tornando nuovamente in auge. Ne è una evidente riprova il fatto delle varietà di sigaro presenti sul mercato, oltre alla sempiterna certezza del Toscano. Fra questi uno dei brand che sicuramente sta attirando l’attenzione dei neofiti e dei fumatori più esperti è senza dubbio l’Ambasciator Italico, sigaro prodotto dal Moderno Opificio del Sigaro Italiano il quale è un brand dalla storia decisamente molto più recente rispetto a quella della Manifattura Sigaro Toscano ma che si sta facendo strada sul mercato.

Leggi il seguito

31 OTTOBRE: IL GIORNO DE LI MORTACCI VOSTRI

Prendete le zucche, gli scheletri, i vampiri e gli zombie che in questi giorni stanno invadendo negozi, palinsesti televisivi e gettateli nel cesso. L’Halloween che ci hanno voluto appiccicare addosso come una virulente ricorrenza non ci appartiene. O meglio, non questa versione meramente venale.

Leggi il seguito

IL POPULISMO E LA SUA “GRANDE BELLEZZA”

Se pensiamo che il populismo sia un’ideologia che nasce e prende consistenza attorno al 1850 nelle campagne Russe, se ancora realizziamo che aveva il fine di creare opposizione alla mentalità borghese di allora, subentra inevitabilmente l’interrogativo di come questa sub-ideologia politica possa aver acquisito ad oggi la popolarità che ognuno di noi può inevitabilmente osservare.

Leggi il seguito

QUANDO NEL ROCK NON C’E’ SPAZIO PER LA NOSTALGIA

C’è una ragione se i miti del rock sono tali. Sono in grado di entrare tra le pieghe immortali del tempo e della leggenda, riuscendo ad imporre al mondo la propria visione del mondo e della vita. E’ il caso dell’immenso Robert Plant, iconico frontmane e voce leggendaria dei Led Zeppelin.

Leggi il seguito

FLAVIA RIVA ED ILSUO INFINITO AMORE PER I GATTI.

Già da neonata, il suo legame con la natura e sopratutto con gli animali, nella fattispecie per i gatti è risultato evidente, nella culla era sempre circondata da queste bellissime creature, quattro micine che durante l’inverno si accoccolavano vicino a lei per tenerla al caldo.

Leggi il seguito

ROBERT JOHNSON ED IL SUO INCOMPARABILE “EVIL TOUCH”

Immaginate di vivere una giornata di merda sotto tutti i fecali punti di vista: la sveglia non ha suonato in tempo facendovi arrivare tardi a lavoro. La macchina ha deciso di morire proprio nel momento in cui ne avete più bisogno e dovete prendere l’autobus, che arriva tardi ed è affollato mentre piove. Prendete tutte queste sfighe e mettetele in musica, cantandole su una base musicale caratterizzata da una struttura in dodici battute.

Leggi il seguito
Translate »