I DISCUTIBILI NEOLOGISMI DELL’ITALIANO 2.0

Una lingua, per potersi dire viva e attiva, è in continua evoluzione. Si trasforma e si adatta ai tempi e ai contesti storico- culturali del momento. E in un’era di profondo rinnovamento tecnologico come quella che stiamo vivendo, la lingua italiana deve restare al passo con i tempi. Infatti sono entrati nell’uso comune termini a cui soltanto quindici o vent’anni fa non saremmo stati in grado di darne il giusto significato. Smatphone, postare, twittare, selfie, messaggiare sono solo alcuni dei neologismi tecnologici che da qualche anno a questa parte sono finiti nei dizionari di recente tiratura.

ANIMATA GIORNATA AL CONSIGLIO REGIONALE

In questi anni me lo sono sentito ripetere non so quante volte.
La Lombardia è la Regione che propone l’applicazione dei costi standard soprattutto in Sanità.
E cosa si scopre? Che proprio le siringhe che si utilizzano in Lombardia per i diabetici costano 23 Euro mentre in Liguria costano 2 Euro.

DUE ITALIANI VENDONO ARIA AI CINESI

Potete crederci, Come gli italiani, nessuno.
La nostra creatività ed il nostro innato senso degli affari è il vero made in Italy.
Li vedete questi due giovani qui sotto? Si chiamano Paolo Pace e Oscar Di Nunno si accingono a vendere aria italiana in Cina e a Las Vegas.