PER SALVARE IL PAESE SERVE IL RICAMBIO GENERAZIONALE

in evidenza, Notizie, opinioni

In un paese che si rispetti è necessario che dopo un certo tot di tempo ci sia un forte ricambio generazionale nel mondo del lavoro e della politica. Analizziamo il perché.

L’ Italia non è un posto per giovani

In Italia i giovani sono in estrema difficoltà e ora cercheremo di illustrare il quadro completo. Col crescere dell’aspettativa di vita, le persone vanno in pensione ad un età sempre più alta e tutto questo ha 2 conseguenze: in primis va detto che i pensionati hanno più probabilità di diventare non autosufficienti (perché anche se aumenta l’aspettativa di vita non è detto che aumenta anche la qualità della vita stessa in modo proporzionale); in secondo punto va detto che i giovani entrano nel mondo del lavoro stabilmente solamente varcata una certa età che non è più rosea.

Gli italiani fanno meno figli e la popolazione invecchia

Come diretta conseguenza di quanto detto, va confermato che purtroppo, le persone fanno meno figli poiché la crescente difficoltà di potersi emancipare economicamente fa cadere le persone in un clima di incertezza che compromette l’aspirazione di poter creare una famiglia. Il rapporto annuale sembra confermare questa tendenza: quest’anno ci sono stati 200mila decessi in più al fronte delle nascite. Inutile dire che questo dato è alquanto preoccupante.

I giovani sono tenuti in stallo

Col passare degli anni, sempre più ragazzi iniziano il percorso universitario. Sicuramente il motivo principale è dato dalla crescente difficoltà di cercare lavoro, inoltre va aggiunto che fortunatamente, ci sono ancora persone che aspirano a posti lavorativi molto ambiti (anche se i tempi non sono affatto dei migliori). Ciononostante va detto una cosa molto importante: il mancato ricambio generazionale che c’è nel nostro paese produce 2 grossi danni: ascoltando un discorso del giornalista Enrico Mentana, è possibile capire che i ragazzi che studiano, sono tenuti in stallo per molto tempo (dato che solitamente fanno almeno 5 anni di università), inoltre va aggiunto che purtroppo gli anni di studio non consentono ai laureati di trovare un posto di lavoro decente, quindi gli sforzi degli studenti si dimostrano quasi sempre inutili.

Ultimo dato: più si invecchia, più si guadagna

Ebbene è proprio così. Per fare un esempio: un avvocato anziano guadagna molto di più rispetto a un avvocato che fa questo lavoro da poco tempo; da tutto questo si può capire che il motivo principale di tutto questo risiede nella fama (dimostrando che in Italia l’apparenza è premiata molto).

Ultime parole

Preso atto di quanto scritto, va detto che ora come non mai, il ricambio generazionale è essenziale. I governi che hanno amministrato il paese non hanno fatto le misure necessarie (per questa tematiche), e purtroppo neanche quello attuale sembra essere sulla strada giusta. La coalizione giallo-verde sta parlando alla pancia della gente senza far luce sulla delicata situazione che sta attraversando il nostro paese. Si spera che le cosi cambino al più presto. Ora come non mai c’è bisogno che i giovani si facciano sentire, sperando inoltre che ci sia una classe politica pronta ad ascoltarli.

 

Cosa ne pensi di questo problema? Diccelo con un commento e condividi questo articolo con i tuoi amici. Per sostenerci lascia un like alle pagine Facebook “L’ Ingrato” e “L’ Ingrato sul territorio”.

Marco Galletti.