L’IGNORANZA STORICA E POLITICA DEGLI ANARCHICI NO TAV

Per noi il primo maggio è una data da abolire, disoccupati, pensionati e giovani violenti non sono credibili e questo è proprio quello che si vedeva oggi per le vie di Torino.
Festa del lavoro?, ma non diciamo idiozie, ormai chi ha un lavoro se lo tiene stretto e non ha tempo da perdere con questi mentecatti buoni solo a sfruttare il lavoro della militanza per ottenere qualche genere di vantaggio a nostro avviso comunque del tutto incomprensibile.