DI FRONTE AL ROJAVA – INCONTRO

Vi proponiamo questo incontro in sostegno al popolo Kurdo a nostro avviso fondamentale per comprendere come lo spirito delle donne e degli uomini Kurdi sia quello di combattenti per la libertà e per la pace.
Durante lo svolgimento dei lavori, potrete ascoltare testimonianze “vive” dal Rojava, godere della lettura di poesie particolarmente toccanti.

Leggi il seguito

LEGHISTI, CHI LI CONOSCE NON LI VOTA

A quanto pare il padre ha un parere molto preciso del movimento salviniano ed ha chiaramente espresso quanto segue: “Non voto mia figlia leghista. Il suo partito gioca con le paure degli italiani” .
E’ fin troppo gentile il signor Borgonzoni, che per amore non esagera con le critiche ma che nel rispetto di se stesso e del prossimo si sente in dovere di esprimere chiaramente una posizione in aperto contrasto con gli interessi della sua stessa figlia.

Leggi il seguito

CALCI IN CULO AI FASCIOLEGHISTI / CHIUDIAMO L’ILVA?

Tutti abbiamo un amico che non perde mai l’occasione per starsene zitto, ed in qualsiasi posto pare ce ne sia uno, anche in politica.
salvini in seguito ai fatti occorsi durante la partita Verona Brescia, dove la curva sud del Verona ha insultato con cori razzisti il popolare calciatore, ha come di consueto dichiarato: “Con 20mila posti di lavoro a rischio, Balotelli è l’ultima delle mie preoccupazioni, l’ultima l’ultima l’ultima”.

Leggi il seguito

IL PROBLEMA DELLA POLITICA CHE NON RISOLVE I PROBLEMI

he l’iniquità dell’elettorato fosse giunta a bassissimi livelli lo sapevamo e già ci rendevamo conto che in Umbria, anche e sopratutto in virtù della vacuità delle forze politiche in antitesi alla destra a trazione salviniana, avrebbero stravinto i nazionalisti.
Niente di grave comunque, è sempre il solito disegno perverso che si ripete anno dopo anno senza mai dare veramente alle persone quello che è stato promesso.
Stiamo assistendo non alla vittoria di una nuova politica del fare ma all’ennesima politica del raffazzonarsi, dell’accaparrarsi, del favorire l’amico e dell’infischiarsene grandemente dell’elettore medio.

Leggi il seguito

“EFFETTO DI AUTUNNO A ARGENTEUIL” Claude Monet – 1873 –

In questi giorni iniziali della stagione autunnale ci teniamo a proporre quest’opera con le sue tonalità calde ma che lasciano intravvedere quel periodo imminente di gelo.
Una scena foriera di speranza ancora inespresse che infondono sia serenità che pace.

Leggi il seguito

L’HOMME QUI RIT (L’uomo che ride) Victor Hugo – 1869 – RIASSUNTO E LINK

Questo romanzo secondo Garzanti è stato scritto con una tecnica compositiva basata su uno dei più collaudati espedienti narrativi: l’agnizione, ossia la rivelazione finale della vera identità di un personaggio.
Ma Hugo ne fa qui un uso spregiudicato, dissolvendola nel momento stesso in cui la realizza.
Il protagonista, infatti, non può strapparsi la “maschera” dal volto: essa è il suo volto, prefigurazione di uno smarrimento dietro il quale si nasconde l’inconsapevole disgregazione interiore.
Per i suoi chiaroscuri gotici, l’atmosfera onirica, per l’incisività dei suoi personaggi, squadrati in antitesi irrisolte, per la potenza della storia, in cui gli istinti primigeni e brutali convivono fianco a fianco con una tenera, luminosa umanità, “L’uomo che ride” suscitò disagio e sconcerto al suo apparire ed è tutt’ora un romanzo molto discusso.

Leggi il seguito

LA: “CATTURA DI CRISTO” Caravaggio

Con l’atmosfera di tradimento che si respira in Italia in questo periodo abbiamo ritenuto di dover iniziare la pubblicazione della nostra rubrica sull’arte con questo dipinto.
A monito del fatto che ritenere impossibile il tradimento di un uomo verso un ideale è un concetto quantomeno distante dalla realtà considerato che proprio un uomo e solo un uomo fu responsabile del tradimento di un Dio.

Leggi il seguito
Translate »