KEN IL GUERRIERO, STORIA DI UN CARTONE VITTIMA DI UN INGIUSTO OSCURANTISMO

C’era una volta la tv commerciale. Quella tv che, al pomeriggio, radunava davanti agli schermi un intera generazione di bambini trepidanti di poter vedere le avventure dei propri eroi preferiti. Rai e (all’epoca) Fininvest si davano battaglia a suon di share con programmi del calibro di Solletico e Bim, Bum, Bam cercando di diventare il canale di riferimento della fascia protetta 15-18.