IL GIORNO DEI MORTI VIVENTI

Il Muro di Ferro

Sinceramente scrivo un sacco di minchiate, a volte un po’ pesanti, politicamente scorrette, sessiste, ma solamente per stuzzicare i bigotti ed i puritani che rappresentano la peggiore specie che abbia mai calpestato il globo terracqueo.
Costoro criticano tutto quello che non possono ma vorrebbero fare.
Sono individui di una tristezza infinita, giudicano la vita degli altri semplicemente perché non ne hanno una loro.
I loro principi morali sono falsi come i soldi del monopoli, persone vuote manipolate da una società scorretta e corrotta.
Io non sono nessuno ma provo a darvi un consiglio: “ribellatevi almeno a voi stessi, provate ad essere felici, siate voi stessi e non comportatevi come pecore in un gregge”.
Domani è la giornata che la storia e la giustizia vi dedicano, il 2 Novembre giorno dei morti, morti dentro, esseri senz’anima che per vivere sorbiscono la vita altrui.
Comunque l’unica cosa certa è che non sarò mai come voi.
Un abbraccio e sempre con affetto naturalmente…

Marco “Er Pupo” Ferro