IL PRONTO SOCCORSO CHIUDE? NO DI CASA POUND

Mortara, 30 maggio – “Pronto soccorso chiuso ennesimo abuso”. È quanto si legge sullo striscione affisso da CasaPound Italia Pavia per protestare contro la chiusura notturna e nei festivi del pronto soccorso di Mortara, che è prevista dal primo giugno, che arriva dopo la chiusura del Pronto soccorso di Mede e che si aggiunge alla probabile sospensione del servizio di guardia medica di Robbio e Sannazzaro.
La spending review richiede sacrifici, tuttavia ci interroghiamo se non sia più consono che certi politici evitino di sperperare i denari della comunità con cene da migliaia di euro mentre i cittadini a casa loro rischiano di non avere più un presidio medico adeguato e continuativo.

Adderall, la soluzione ad un problema imposto

La società moderna va perennemente di fretta. Basta camminare per le strade della nostra città per notare come le persone deambulino in maniera concitata verso i propri impegni, per poter giungere a fine giornata e mettere una spunta ai propri impegni, potendo dire di aver fatto il proprio dovere. Non ci vuole una laurea ad honoris causa in sociologia per comprendere che tutto ciò va in una direzione innaturale dove la mole di impegni, responsabilità e pensieri si fa man mano sempre più umanamente insostenibile.

LOMBARDIA GIUNTA CIECA (AGGIORNATO)

Ci giunge la notizia che i dispositivi destinati al voto elettronico che verranno utilizzati nel referendum per l’autonomia della Lombardia non sono accessibili agli utenti ipovedenti e non vedenti

VACCINI AI PICCINI

Che i vaccini non siano perfetti, così come tutte le creazioni dall’uomo, è ovvio.
Che qualcuno sia morto o sia rimasto gravemente menomato è possibile, tuttavia dobbiamo farci due conti seri.

L’OCCHIO NON VEDE, MA IL CUORE DUOLE

Questa è la globalizzazione, questo è il flusso cognitivo che trasforma il dovuto in lusso, questo è l’inizio della fine.
Un tempo in cui le lotte sociali dimenticate dai più vengono sistematicamente cancellate in nome del pareggio di bilancio.