IL SUICIDIO ASSISTITO: LE PROSPETTIVE DEL CNB E I FATTORI CHIAMATI IN CAUSA. PT2

La prima fazione rivendica “la difesa della vita umana come principio essenziale in bioetica” in seno ai seguenti assunti: in primo luogo, la legittimazione del suicidio mina la deontologia delle professioni sanitare, le quali, con il giuramento di Ippocrate, sono tenute a “perseguire la difesa della vita, la tutela della salute fisica e psichica, il trattamento del dolore e il sollievo dalla sofferenza […] di non compiere mai atti finalizzati a provocare la morte”.

Leggi il seguito

IL SUICIDIO ASSISTITO: UN’INTRODUZIONE E UNO SGUARDO ALLA BIOETICA. PT1

Non di rado l’uomo costruisce il proprio vissuto sulla base di un concetto di eternità che viene a svanire solo nel momento in cui si trova davanti al conto da pagare: il fine vita. L’argomento è risaputo essere indigesto all’essere umano, perché questo lo costringe ad una maggiore responsabilità nei confronti della sua salute, del tempo che scorre, e di tanto altro. 

Leggi il seguito

 IL LOCKDOWN E LA TUTELA DELLA SALUTE PSICOLOGICA 

I“Respiratori” per evitare il collasso psicologico di una buona parte della popolazione pare non siano previsti, almeno per il momento. Il risultato è un “lockdown” che forse mieterà più vittime dei malati clinici da Covid-19 e che sta mietendo, a sentire dalle ultime ore, una serie di suicidi a catena, oltre all’aggravarsi delle condizioni già precarie di alcuni pazienti. 

Leggi il seguito

IL VIRUS SIAMO NOI

In questa raccolta vengono riproposti i quattordici articoli che nel mese di Marzo 2020 furono da me scritti e pubblicati da L’INGRATO sino all’ultimo video in cui chiesi cortesemente a Salvini di mettere in quarantena anche la sua perenne campagna elettorale, che anche in piena emergenza sanitaria non riusciva a interrompere, continuando i “travestimenti illusionistici”, uno dei quali criticai (si presentò in un video con un “setting” e un’immagine di sé simile ad un operatore sanitario). Il video fece più di un milione e ottocentomila visualizzazioni.

Leggi il seguito

LA SAMBA DELLO SCOGLIONAMENTO

Potete state a meno di un metro, se avete la mascherina.
Potete uscire e fare Jogging ma non nel senso di fare Jogging, cioè correre, ma nel senso di fare Jogging camminando con vostro figlio piccolo. Ma non oltre i duecento metri da casa e comunque per poco tempo.
Potete accedere al sito dell’Inps e chiedere i 600 Euro, se siete autonomi e liberi professionisti, e però mettetevi in fila perché ci sono 100 persone al secondo che fanno la stessa cosa. Per cui il sito non vi fa accedere. C’è di positivo però che nel frattempo potete riuscire a entrare nel profilo di qualcun altro avendo contezza dell’intera filiera dei suoi dati personali in spregio alla legge sulla riservatezza dei dati.

Leggi il seguito

ANCHE GLI ALBANESI SFANCULANO SALVINI

Ogni nazione risponde come farebbe qualsiasi di noi, chi con la collaborazione e chi con la chiusura, terrorizzati nel vedere tutti i sacrifici e gli infiniti castelli di carte politici crollare miseramente e lasciarli con un pugno di mosche in mano.
L’Albania, paese povero ma fiero ha optato per una politica di collaborazione e ci ha inviato un contingente medico.
Dono preziosissimo ancorché giunge appunto da una nazione dichiaratamente povera di mezzi.

Leggi il seguito

IL CAOS SOVRANISTA IN EUROPA

L RATTO DELLE MASCHERINE
Andrej Babis, il premier della “Repubblica Ceca”, noto tycoon antimigranti autocratico e populista (come il nostrano salvini) è a quanto pare il responsabile finale di un fattaccio che è immediatamente diventato un caso diplomatico internazionale

Leggi il seguito

BISOGNA STARE A CASA, IL TEMPO DEI GIOCHI E’ FINITO

Parlo da Medico Ospedaliero. La situazione è grave, ormai è sfuggita di mano. Il nostro SSN non ha le risorse per poter curare contemporaneamente un numero troppo elevato di malati, bisogna rallentare il contagio e quindi ridurre il numero di malati nel tempo che necessitano di Ospedalizzazione in modo da non saturare le strutture sanitarie. In Cina sono riusciti a contenere i contagi da SARS-CoV-2 solo grazie a severe e draconiane misure restrittive applicate con metodica militare. Attualmente non ci sono farmaci o vaccini pronti per questo virus.

Leggi il seguito
Translate »