IO SONO IO E VOI NON SIETE UN CAZZO!

Un mondo dove puoi permetterti di aver il salvacondotto parlamentare e in cui puoi bacchettare, stile signorina Tottermayer, la magistratura comandando tempi solerti per risolver le proprie magagne giudiziarie.
Un mondo sicuramente più bello, ma del tutto avulso dalla realtà della maggioranza dei cittadini italiani

MATRIOSKA ALL’ITALIANA

Libero quotidiano, qualche giorno fa, cercava di smontare la tesi di Buzzfeed News, quotidiano americano non nuovo a pagliacciate (vedi gli attacchi infondati contro l’amministrazione Trump) spostando l’attenzione sul fatto che Gianluca Savoini non fosse in Russia per conto di Salvini o della Lega, ma dell’associazione Lombardia Russia.

IL SONNO DELLA RAGIONE GENERA MOSTRI

Quando pensiamo a questo governo il primo incubo che ci offusca la mente è il ministro salvini, su di lui abbiamo già parlato tanto e non si merita neanche uno sputo di inchiostro in più.
Non dobbiamo dimenticarci però che insieme a questo individuo hanno preso il potere innumerevoli poltronari appartenenti alle più nefaste categorie politiche, faccendieri, leccaculisti e chi più ne ha più ne metta.
Ignoranti e timorosi di chiunque possa dare un reale valore aggiunto alla politica durante questi anni di ascesa al potere hanno deliberatamente reso impossibile la vita a chi desiderava solamente fare qualcosa di positivo per il prossimo.
Pubblichiamo oggi una lettera aperta di una nostra lettrice per permettervi di aprirvi la mente su quanto sia sordido l’ambiente politico creato da questa feccia barbara che oggi ci governa.

SEA WATCH, DISTRAZIONE DI MASSA AD OROLOGERIA

Il 1 Luglio 2019 il ministro degli esteri tedesco afferma:” il salvataggio in mare non dovrebbe essere criminalizzato. Salvare vite umane è un obbligo umanitario”.
Siamo perfettamente d’accordo ed infatti ci chiediamo come mai non sia stata ancora approntata un nave battente bandiera italiana per inviare i migranti ad Amburgo.
Gesto che smuoverebbe le coscienze per far si che l’Europa tutta intervenga a salvaguardia del nostro Paese, guidato da imbelli e da marionette di vario genere e specie.

ANCHE SE IL TROGOLO E’ VUOTO, I PORCI TROVANO SEMPRE DA MANGIARE

E’ notizia di oggi l’arresto da parte della Procura di Palermo di Francesco Paolo Arata, il consulente per l’Energia del Ministro Matteo Salvini.
Vi stiamo parlando dello stesso Arata che ben due anni fa aveva persino contribuito a scrivere il programma elettorale del partito del Ministro degli Interni.

SALVINI, IL PREMIER CHE GLI ITALIANI SI MERITANO

Se in Italia ha vinto la lega però in Europa la linea dura e senza paura dei sovranisti non ha sfondato, lasciandoli con un pugno di parlamentari che probabilmente anche con improbabili alleanze tra gli schieramenti non potranno assolutamente forzare in alcun modo il timone del barcone europeo.

FAKEMAN, IL BALLUOMO

Ormai si fa’ la gara a cercare il selfie più ironico con il capitano, lo “sfottisalvini” è un best trend on line ed in pochissimi giorni ha praticamente devastato tutti gli sforzi del suo team di comunicazione che inutilmente ormai cerca di trovare idee per mantenere alta la popolarità ormai in caduta libera del ministro.
Dal canto suo salvini incomincia a temere le uscite pubbliche e guarda con sempre maggior circospezione a tentativi di selfie, ormai il rischio che qualcuno lo irrida pubblicamente e lo faccia apparire come un mentecatto è altissimo.

BOCCONE AMARO PER SALVINI

Chissà cosa avrà pensato quel mattacchione di Salvini nel salire sul palco di Torino.
Con una città allo sbando, amministrata dai pentastellati, Il capoluogo torinese pareva essere un boccone prelibato, ma il boccone invece è diventato amarissimo una volta che il leader ha visto che solo un migliaio di persone lo stavano attendendo in quel di Torino (centri sociali compresi).

GRETA THUNBERG,  QUELL’ICONA DI MARKETING CHE CI MERITIAMO

Greta Eleonora Thunberg Ernman, ormai tutti ne parlano, è una fanciulla del nord che a gran voce cerca di crepare le nostre false certezze verso l’attuale sistema economico e politico che, cieco verso gli equilibri della natura, sta portando il mondo verso un abisso di distruzione.
Critiche piovono da ogni parte su questa ragazza che, va’ detto, altro non è che un prodotto di marketing perfettamente congeniato.

PARIGI BRUCERA’, TUTTA L’EUROPA BRUCERA’

Questo monumento è patrimonio dell’umanità tutta, non come cristiani, francesi od europei, ma come esseri umani.
Lasciamo quindi che ci unisca e senza più invidie e prevaricazioni poniamo finalmente le basi di convivenza tra abitanti dello stesso pianeta chiamato Terra.