QUEI 49 MILIONI CHE SALVINI NON VUOLE PROPRIO RESTITUIRE

salvini è infatti il segretario di un partito di estrema destra nazionalista ed uno di sinistra secessionista.
Spiegazioni politiche non ce ne sono ma quelle economiche sono davvero inquietanti.
Che voglia fare una bad company?

Leggi il seguito

I SECESSIONISTI CHE VOTANO PER I SOVRANISTI

Da quando salvini ha di fatto distrutto la lega nord trasformandola da partito federalista (che come citava il suo articolo 1: ha per finalità il conseguimento dell’indipendenza della Padania attraverso metodi democratici e il suo riconoscimento internazionale quale Repubblica Federale indipendente e sovrana ) abbiamo assistito a comportamenti alterni e ondivaghi nelle schiere che un tempo si professavano secessioniste.
Anche i bossiani di ferro che non sono stati espulsi sono giunti a più miti consigli diventando dei reietti o peggio dei leccaculo.

Leggi il seguito

INTERVISTA ALLA “SARDINA” SARA DIENA

Attualmente vi state affermando con decisione in tutte le piazze italiane, i vostri numeri impongono implicitamente all’opinione pubblica che esiste una consistente parte della nazione che desidera qualcosa di differente della politica che sfortunatamente ci guida attualmente, quali sono però le vostre idee al di la della giusta protesta contro il gentismo ed il salvinismo che vi unisce?

Leggi il seguito

I PINGUINI SI STANNO ESTINGUENDO

Ma per una volta è una buona notizia.
Infatti non ci riferiamo ai pinguini dolci e coccolosi che nuotano nel mare e che a terra si muovono con una divertente andatura claudicante sfoggiando uno smoking di tutto rispetto.
Parliamo dei pinguini di salvini, quelli che il ducetto ha deciso di far scendere in campo dopo essersi accorto di aver preso una trambata pazzesca.

Leggi il seguito

SARDINE CONTRO SALVINI, UNA NUOVA SPERANZA

Le sardine sono nate da pochi giorni, capisco che ne abbiate una paura fottuta (un po’ come aver paura del buio, nell’ombra non si vede nulla e se ne si ha timore) ma non si può pretendere di sapere già tutto di loro o peggio di insinuare ipotesi senza costrutto alcuno.
Si pensi al fatto che quando Salvini entrò in politica era comunista (Leocavallino) poi secessionista padano, poi federalista ed infine nazionalista, insomma un cursus dishonorum di tutto rispetto.

Leggi il seguito

QUANDO LE SARDINE SI PAPPANO LO SQUALO

Squalo, no questa volta ho esagerato, semmai un fugu (pesce palla in giapponese).
Infatti salvini dopo essersi ingurgitato quasi tutto il prodotto nazionale di carni e prodotti colesterolemici ha assunto quell’aspetto tipico del lottatore di sumo o del deluso che si sfonda di cibo a causa della sua iniquità e della sua incapacità.

Leggi il seguito

L’OROLOGIO DI SALVINI FA TIK TOK

E’ infatti bastato che l’ex ministro patridiota pubblicasse qualche post iniquo ed a dire la verità assolutamente fuori luogo e persino volgare, per scatenare su di lui una enormità di commenti negativi che lo hanno lasciato basito a leccarsi le ferite col suo goebbelsiano gruppo di comunicazione.

Leggi il seguito

RIVOLUZIONE SCOLASTICA, SALVINI VUOLE PIU’ CARNE DA CANNONE

La cultura è una cosa complessa, la settorializzazione del sapere ci limita e caratterizza, facendoci entrare nostro malgrado in un recinto culturale in cui sentirci protetti ed attorniati di persone che condividono con noi un pensiero, una idea.
Noi ingrati schifiamo questa logica, non siamo armenti da pascere sui campi dell’idiozia ed a coloro che pretenderebbero di toglierci quel senso di superiorità che deriva dall’aver appreso ed accettato che i recinti sono solo per le bestie rispondiamo con un sonoro: “crepa”.

Leggi il seguito
Translate »