IL SINDACO DI LAMPEDUSA SMENTISCE SALVINI

“Malgrado la televisione e gli organi d’informazione dicano che l’emergenza è conclusa, noi a Lampedusa non possiamo dire che sia proprio cosi. Ne arrivano di meno, di immigrati, ma sono aumentati gli sbarchi. Domenica scorsa, 12 Agosto, in una notte abbiano avuto nove sbarchi per complessivi 135 arrivi. Due giorni prima ne avevamo avuto undici, per un totale di altri 130 sbarchi. Arrivano in piccole imbarcazioni, dove si trovano in otto, dieci persone e fino ad un massimo di venti. Non sono accompagnati”

L’ITALIA CROLLA SOTTO IL PESO DEI TWEET

Si certifica il cedimento strutturale dell’Italia. Adesso sarebbe il caso di alzarsi le maniche della camicia e mettersi al lavoro. Basta annunci. Basta puttanate sui Rom o sugli sbarchi dei disperati. Adesso ci aspettiamo che si controllino tutte le infrastrutture: i ponti, le autostrade, l’alta velocità in un paese ad alta densità sismica.

SIAMO VICINI ALLE VITTIME DELLA TRAGEDIA DI GENOVA

Piangiamo le vittime e ci stringiamo attorno alle famiglie dell’immane tragedia che ha colpito la città di Genova.
Siamo vicini a tutte le persone coinvolte ed alla città che sta affrontando con coraggio questi tragici momenti.
Lo sconforto tuttavia non deve farci dimenticare che ogni possibile responsabilità dovrà essere verificata.
Rivolgiamo un ringraziamento speciale alle forze dell’ordine ed ai volontari che in questo momento lottano per cercare di salvare gli uomini, le donne ed i bambini coinvolti nel crollo.

ALL’OSPEDALE SACCO PIOVONO SOLDI MA TAGLIANO GLI STIPENDI

Ospedale Sacco di Milano. Ritorno al Nosocomio famoso in Europa per la cura delle malattie infettive, esattamente sei mesi dopo esserci stato la prima volta.
In quell’ occasione avevo trovato un ospedale ai limiti del collasso in Pronto Soccorso.
Stanze piene e malati tenuti in barella dentro le corsie, i codici rossi monitorati in un rapporto di 1 a 4 anziché in un rapporto di uno a uno.

SE LO ABBANDONI NON SEI NESSUNO

L’umanità non perde mai occasione di sottolineare con veemenza la sua stupidità. L’avvento dei social network ha permesso, nel corso degli anni, di dare voce anche a chi purtroppo dimostra sempre di non comprendere quanto alle volte il silenzio sia una vera e propria benedizione. E anche se si dovesse essere lontani dalla tecnologia, purtroppo le cose non migliorano.

APPROVATO L’ASSESTAMENTO DI BILANCIO

L’assestamento di bilancio è stato approvato in Regione Lombardia con 43 voti a favore, 29 contrari e nessun astenuto.
Se da una parte si dicono soddisfatti nella maggioranza di governo, “abbiamo investito sul territorio”, mi ha detto il capogruppo della Lega Roberto Anelli, il Pd invece per bocca di Fabio Pizzul ha dichiarato assoluta insoddisfazione.
Dello stesso parere i Cinque Stelle, i quali in Lombardia sono in opposizione alla Lega.

A VOLTE RITORNO, IL LATO “UMANO” DI GESU’

La storia e la figura di Gesù Cristo è stata oggetto di numerosi film e libri che nel tempo sono serviti a riabilitarne la figura o la credenza anche agli occhi delle nuove generazioni. Complice anche la numerosa tecnologia che si sono ritrovati in mano praticamente appena nati e che da loro la possibilità di accedere ad una quantità di notizie e risorse che le generazioni che le hanno preceduti non avevano modo di fruire alla stessa maniera.

IL “PISTOLA” DI SALVINI

Potremmo definirlo il “giustiziere di Milano” – l’uomo che mancava alla città per sconfiggere le forze del male!
Nessuno ne parla, ma tra la gente comune serpeggia il rispetto per questo nuovo eroe pistolamunito.
Le notizie per ora sono poche ed in mancanza delle foto di Peter Parker non possiamo che restare in che attesa di un’ulteriore atto eroico.

FLOYD MAYWEAHTER JR., IL PUGILE MILIARDARIO

Floyd Mayweather Jr. fa parte di quella schiera di atleti che ha avuto il destino segnato fin dalla più tenera età. Figlio di Floyd Mayweather Sr. e nipote di Jeff e Roger Mayweather non poteva che avere la Nobile Arte insita nel suo corredo genetico. Ma non tutto è stato rose e fiori. Il ragazzo possedeva un talento innato ma era sottoposto a degli allenamenti estenuanti da parte del padre, il quale non era solito portalo al cinema o al parco a giocare come facevano tutti gli altri padri con i loro figli.

I RAINBOW, TUTTI I COLORI DEL ROCK + 1

L’arcobaleno creativo di Ritchie Blackmore è stato, fin dai suoi esordi, un progetto in grado di dare colore al mondo dell’heavy metal grazie alle sue sonorità in grado di gettare le basi per quello che sarebbe stato definito negli anni come epic metal. I Rainbow, fondati nel 1974 dal chitarrista dei Deep Purple Richie Blackmore, furono un concentrato di estro all’ennesima potenza caratterizzato dalle abilità dei suoi singoli componenti.