QUELLA MINORANZA MINORATA CHE NON CAPISCE DI NON ESISTERE

Dopo anni di sproloqui, di ribollitura di fandonie e di terrorismo sociale finalmente salvini e le sue compagini patridiote,(minoranza inadeguata e barbara di una nazione che guarda verso il futuro con un coraggio che raramente la storia  annovera tra le sue pagine), si stanno dissolvendo come un “fascio” marcio.

Leggi il seguito

IL SUICIDIO ASSISTITO: LE PROSPETTIVE DEL CNB E I FATTORI CHIAMATI IN CAUSA. PT2

La prima fazione rivendica “la difesa della vita umana come principio essenziale in bioetica” in seno ai seguenti assunti: in primo luogo, la legittimazione del suicidio mina la deontologia delle professioni sanitare, le quali, con il giuramento di Ippocrate, sono tenute a “perseguire la difesa della vita, la tutela della salute fisica e psichica, il trattamento del dolore e il sollievo dalla sofferenza […] di non compiere mai atti finalizzati a provocare la morte”.

Leggi il seguito

NELLA FIGURA DI CONTE L’ITALIA RITROVA LA SUA STABILITA’

Per troppi anni la politica italiana ci ha fatto conoscere politicanti da strapazzo e nullafacenti, giullari e saltimbanchi, cazzari e criminali, giornalisti e veline.
Di tutto purché non fossero politici capaci, uomini a cui sta a cuore non il proprio tornaconto, ma il benessere della comunità.

Leggi il seguito

ATTILA FLAGELLO “DI MATRIMONIO” – L’INVASIONE DELL’ITALIA

Ricordato per il suo carattere irrequieto e poco diplomatico, per le atrocità e la desolazione che trascinava dietro di sé, Attila era il Re degli Unni e loro condottiero: grazie alla stipula di una serie di accordi con varie tribù, riuscì a costruire un Impero molto vasto, che partiva dall’odierna Germania, passando per i Balcani, fino ad arrivare a confinare a Nord con il Mar Baltico e a Sud con il Mar Nero

Leggi il seguito

IL SUICIDIO ASSISTITO: UN’INTRODUZIONE E UNO SGUARDO ALLA BIOETICA. PT1

Non di rado l’uomo costruisce il proprio vissuto sulla base di un concetto di eternità che viene a svanire solo nel momento in cui si trova davanti al conto da pagare: il fine vita. L’argomento è risaputo essere indigesto all’essere umano, perché questo lo costringe ad una maggiore responsabilità nei confronti della sua salute, del tempo che scorre, e di tanto altro. 

Leggi il seguito

SATIRA, COMICITA’ E GOSSIP MEDIEVALI: LE CANTIGAS DE ESCARNIO E MALDIZER.

Tra le più antiche arti ad oggi conosciute, la satira occupa un posto di rilievo: dall’Ellenismo fino ai nostri giorni, ha sovente mutato la sua forma, ma non la sua sostanza. Usata spesso per scopi politici e sociali, la satira beffeggia e critica il buoncostume e i protagonisti di un’epoca, mette in luce le contraddizioni e le falle di un sistema, promuove e incita al cambiamento. 

Leggi il seguito

 IL LOCKDOWN E LA TUTELA DELLA SALUTE PSICOLOGICA 

I“Respiratori” per evitare il collasso psicologico di una buona parte della popolazione pare non siano previsti, almeno per il momento. Il risultato è un “lockdown” che forse mieterà più vittime dei malati clinici da Covid-19 e che sta mietendo, a sentire dalle ultime ore, una serie di suicidi a catena, oltre all’aggravarsi delle condizioni già precarie di alcuni pazienti. 

Leggi il seguito

CARA SILVIA, IL PEGGIO DEVE ANCORA VENIRE

Dopo la liberazione di Silvia Romano infatti è emersa in tutto il suo squallore quella che a nostro avviso è una peste mentale, una degenerazione sociale, una nichilizzazione intellettuale.
Un morbo che ha colpito troppi di noi e che sancisce de facto a nostro avviso il termine dell’”esperimento democratico”.

Leggi il seguito

CHE PREZZO HA UNA VITA UMANA?

Che prezzo ha la dignità? A chiunque lo si chieda, la risposta è sempre la medesima: “non ha prezzo”. Eppure, la risposta alla prima domanda è inversamente proporzionale al prezzo che ciascun individuo attribuisce alla dignità di un suo simile. Il tipo di dignità di cui si vuol parlare in questa sede è la dignità e l’etica lavorativa. 

Leggi il seguito
Translate »