SALVINI CERCA DI MANIPOLARE L’ELETTORATO

Appare così sullo schermo Lui, che mette in una unica immagine tutto,
In una unica aberrante immagine, ruba e utilizza la narrazione iconica di una dramma collettivo per rappresentare, plasticamente, i simboli della speranza di un popolo disperato. 
Ma, stavolta meno per meno non fa più, Il risultato è il peggio ed egli ne emerge come quello che è: l’ologramma di un essere disumano. 

Leggi il seguito

NICK CAVE, UN VIAGGIO TRA AMORI PERDUTI, ANGOSCIA E REDENZIONE

C’è molto da dire di Nick Cave, una creatura che sembra uscita dai bassifondi della Parigi dello spleen o forse addirittura da un incubo di Lovecraft.
Quella fisionomia consumata dagli eccessi e dal dolore, quegli occhi tetri e profondi, quella persistente oscurità che lo avvolge.
Tutto concorre ad alimentare quell’allure da poeta maledetto che lo contraddistingue come un fil Rouge che dagli esordi nei primi anni 70 lo ha portato ad essere una delle più influenti icone della musica contemporanea.

Leggi il seguito

FENATI, L’UOMO CHE SI È ROVINATO CON LA SUA MANO

Il mondo dello sport è pieno di episodi che ha visto i fuoriclasse di diverse discipline sportive rendersi protagonisti di comportamenti che sono andati ben oltre l’umana comprensione. Episodi entrati nella storia dello sport, per singolarità o la gravità di quanto da loro commesso e che in alcuni casi hanno condizionato la carriera di chi ne è stato coinvolto.

Leggi il seguito

UN GIORNO DI ORDINARIA FOLLIA, ODE ALLA PIU’ FAMOSA DEBOLEZZA UMANA

Ci sono dei periodi nella nostra routine quotidiana che non sono sempre uguali. Se l’immagine stereotipata di ogni singolo individuo in questa frettolosa società 2.0 è quella di individui dinamici, perennemente connessi e in grado di fare più di una cosa alla volta, ciò che corrisponde alla realtà può essere ben diverso.

Leggi il seguito

LUCA TRAINI, IL GIOVANE SALVINIANO DI MACERATA

L’odio e la rabbia hanno raggiunto infine i risultati tragici e deleteri che credevamo potessero tutti coinvolgere.
Odio ed ignoranza hanno portato un giovane aspirante salviniano a prendere le armi e sparare contro gruppi di immigrati nel comune di Macerata, luogo in cui è avvenuta la tragedia che ha visto una giovane massacrato da un immigrato folle e dissociato.
Un’arma da fuoco è stata oliata, armata, caricata, puntata ed infine i suoi colpi esplosi contro esseri umani innocenti.

Leggi il seguito
Translate »