L’EROTISMO DEL GIOVANE SALVINIANO

meme, Notizie

Da quando i giovani padani hanno cambiato bandiera, inchinandosi al loro nuovo padrone salvini, a quanto pare hanno perso quei pochi neuroni che possedevano.
Sembrava impossibile per la scienza osservare il decadimento mentale di un gruppo sociale in cattività e tuttavia attraverso Facebook si è palesata per sociologi e scienziati questa inaspettata possibilità.
Un meme pubblicato sulla pagina ufficiale dei giovani salviniani ex giovani padani, ha suscitato in ogni utente pensante di Facebook le convulsioni, si ma dalle risate.
Il meme in questione è quello qui pubblicato, in tutta la sua sconfortante follia.


Vediamo un giovane che sta per ricevere da una procace pulzella il regalo più bello di sempre, a suo avviso salvini premier.
Sta di fatto che la vignetta lascia ben intendere a quale regalo la damigella si riferisca, e riteniamo che rimarrà notevolmente delusa dallo scoprire che il suo compagno altro non è che un idiota, che si eccita pensando al felpetta nazionale.
Individui pensanti, a seguito degli infiniti insulti ricevuti sulla pagina Facebook e sui social tutti, avrebbero immediatamente cancellato il post.
Noi ingrati infatti avevamo fatto abbondanti print screen per dimostrare che almeno un idiota che amministrava la pagina c’era, con nostro stupore il post permane ancora in tutta la sua follia in quella pagina.
Questi fantomatici salviniani sono tutti d’accordo quindi nel ritenere che sia più erotico immaginare salvini piuttosto che una pulzella ammiccante, come chiamare questo morbo sicuramente gravissimo che affligge i giovani ex padani ed oggi nazionalsalviniani?
Ottenebrare le menti dei giovani a tal punto da produrre tali vignette e riderci sopra dovrebbe essere esclusivo appannaggio del demonio, ed il demonio non è per niente contento che un salveeeneee qualsiasi si permetta di rubargli la scena, interveniamo quindi noi Ingrati, amici dell’original satanasso, a riportar la giusta logica.
Gli sbarellatissimi salviniani, pare stiano subendo l’effetto di uno shock acuto, in effetti passare da indipendentisti a nazionalisti in pochi giorni non è facile, neppure con le promesse di auree poltrone che i leader del felpetta si prodigano a distribuire per evitare che il movimento imploda.
A quanto pare la natura ha fatto le sue vittime, giovani menti, idealistiche e pure, bombardate dalle maligne parole del demonio infelpettato hanno ceduto alla follia ed a tutte le terribili conseguenze che essa porta.

Christian Longatti
Andrea Gunetti

Lascia un commento