“EFFETTO DI AUTUNNO A ARGENTEUIL” Claude Monet – 1873 –

In questi giorni iniziali della stagione autunnale ci teniamo a proporre quest’opera con le sue tonalità calde ma che lasciano intravvedere quel periodo imminente di gelo.
Una scena foriera di speranza ancora inespresse che infondono sia serenità che pace.

Leggi il seguito

L’HOMME QUI RIT (L’uomo che ride) Victor Hugo – 1869 – RIASSUNTO E LINK

Questo romanzo secondo Garzanti è stato scritto con una tecnica compositiva basata su uno dei più collaudati espedienti narrativi: l’agnizione, ossia la rivelazione finale della vera identità di un personaggio.
Ma Hugo ne fa qui un uso spregiudicato, dissolvendola nel momento stesso in cui la realizza.
Il protagonista, infatti, non può strapparsi la “maschera” dal volto: essa è il suo volto, prefigurazione di uno smarrimento dietro il quale si nasconde l’inconsapevole disgregazione interiore.
Per i suoi chiaroscuri gotici, l’atmosfera onirica, per l’incisività dei suoi personaggi, squadrati in antitesi irrisolte, per la potenza della storia, in cui gli istinti primigeni e brutali convivono fianco a fianco con una tenera, luminosa umanità, “L’uomo che ride” suscitò disagio e sconcerto al suo apparire ed è tutt’ora un romanzo molto discusso.

Leggi il seguito

LA: “CATTURA DI CRISTO” Caravaggio

Con l’atmosfera di tradimento che si respira in Italia in questo periodo abbiamo ritenuto di dover iniziare la pubblicazione della nostra rubrica sull’arte con questo dipinto.
A monito del fatto che ritenere impossibile il tradimento di un uomo verso un ideale è un concetto quantomeno distante dalla realtà considerato che proprio un uomo e solo un uomo fu responsabile del tradimento di un Dio.

Leggi il seguito
Translate »