UN WEEK END A PARIGI, reine du monde.

Notizie, viaggi

Quante sono le città che meritano una visita ed che anche solo per un week end promettono di accoglierci con divertimenti, arte, musei, storia, tradizioni e bellezza?
Sicuramente moltissime, ma una su tutte catalizza la nostra attenzione, Parigi.
Città magica e misteriosa ed al contempo passionale e romantica, luogo ideale per una fuga amorosa, un Pastis gustato in un bistrot lungo la rive gauche della Senna, perfetto per perdersi tra  le fantastiche opere del Louvre, ed ovviamente per toccare il cielo con un dito sulla mirabile opera di Gustave Eiffel, la sua torre alta ben trecento metri.
Impossibile citare ogni possibilità e divertimento che Parigi vi offre, la sua offerta è praticamente infinita e tra le sue strade potrete scoprire luoghi e diversivi che soddisferanno ogni possibile desiderio.
Per gli amanti dell’impressionismo non è possibile non visitare il museo D’Orsay che espone le opere del secondo Ottocento (esattamente dal 1848 al 1905).
Il Panthéon interesserà certamente agli amanti della storia, li infatti riposano alcuni dei più illustri uomini e donne che hanno reso la Francia una grande nazione moderna (Victor Hugo, Voltaire, Rousseau, Jean Moulin, Jean Jaurès o Marie Curie).
Il “cimitero degli artisti” Pere-Lachaise accoglie personaggi dell’arte, della letteratura, della musica, della pittura, del teatro, con nomi del calibro di Chopin, Edith Piaf, Marcel Proust, Oscar Wilde, Jim Morrison. Sarebbe necessaria una intera settimana per visitare tutto quanto il cimitero e per rendere omaggio a tutti i personaggi lì sepolti, ma… per quanto affascinante, commovente e suggestivo possa essere il luogo, diciamoci la verità… una settimana al cimitero, sia pur esso il Pere-Lachaise, non la si augura a nessuno!
E passiamo quindi a tematiche più ludiche, infatti se di giorno Parigi spicca per fascino, cultura e romanticismo, di sera la città si trasforma e diventa luogo di puro intrattenimento.
Dai teatri ai pub e alle discoteche, Parigi accontenta ogni gusto e budget, offrendo innumerevoli proposte per uscire da soli o con gli amici.
Rue Mouffetard:
Dalle origini antichissime, questo quartiere non potrebbe essere più giovane e vivace in quanto situato vicino all’Università simbolo di Parigi, La Sorbona.
Simbolo dell’intrattenimento studentesco parigino, questo luogo propone un’infinita gamma di ristorantini, negozi e locali, tra cui il famoso mercatino locale, anche denominato “La Mouffe”.
Butte aux Cailles:
Se cercate un luogo intimo, ricercato, dai locali piccoli e caratteristici, la Batte aux Cailles è quel che fa per voi.
Il pittoresco quartiere è situato in una zona collinare di Parigi nei pressi del XIII° arrondissement e si differenzia dalla Parigi conosciuta ai più per la sua aria rurale, tranquilla e trendy.
Qui troverete varie opzioni culturali da visitare di giorno, e ancora più locali e ristorantini da provare nelle vostre uscite serali.
Non dimentichiamoci che Parigi è la città delle luci, la prima città europea ad installare impianti di illuminazione pubblici e saprà affascinarvi trasportandovi in un mondo di sogno che, al vostro ritorno conserverete come un prezioso gioiello nei vostri ricordi.


Christian Longatti
Andrea Gunetti