FLOYD MAYWEAHTER JR., IL PUGILE MILIARDARIO

Floyd Mayweather Jr. fa parte di quella schiera di atleti che ha avuto il destino segnato fin dalla più tenera età. Figlio di Floyd Mayweather Sr. e nipote di Jeff e Roger Mayweather non poteva che avere la Nobile Arte insita nel suo corredo genetico. Ma non tutto è stato rose e fiori. Il ragazzo possedeva un talento innato ma era sottoposto a degli allenamenti estenuanti da parte del padre, il quale non era solito portalo al cinema o al parco a giocare come facevano tutti gli altri padri con i loro figli.

CITROEN DS, LA DEA DELLA STRADA

La Citroen DS ha rappresentato, fin dalla sua comparsa sul mercato, un tipo di autovettura in grado di lasciare il segno nel mondo dell’automobilismo. Un prodotto in grado di essere durevole nel tempo e di presentare una serie di innovazioni che avrebbero portato la DS ad essere non una banale macchina, ma un vero e proprio ritrovato tecnologico in grado di essere precursore dei suoi tempi.

MANNY PACQUIAO, IL CAMPIONE INOSSIDABILE

La Boxe è uno sport duro, per persone a cui la normalità sta decisamente stretta. Questo perché mentre una persona normale rifugerebbe da un qualsiasi colpo, il pugile gli va incontro cercando di studiare in uno stretto giro di secondi una strategia valida per cercare di assestare il colpo vincente. E la storia di questa disciplina gloriosa è piena di protagonisti che, per mezzo della Nobile Arte, sono riusciti a scrivere pagine importanti della storia dello sport mondiale.

RUSSIA 2018, I MONDIALI DELLE SORPRESE

I Mondiali di calcio che quest’anno hanno avuto luogo in Russia sono stati un’edizione senza ombra di dubbio molto particolare. Al di là del campanilistico concetto che ha visto la nazionale italiana come una delle assenti più illustri in questa ventunesima edizione, quella appena conclusa è stata forse da anni la più intrigante dal punto di vista calcistico. Sono stati dei mondiali quantomai anomali, in quanto alcune di quelle stelle che nel corso degli ultimi temi hanno brillato nel firmamento del calcio internazionale sono giunti ad una sorta di momento che ha fatto da spartiacque nelle loro carriere.

CR7 ARRIVA A TORINO, ECCO I MIGLIORI CORI DEI TIFOSI

In questa mattina di Luglio, sotto un cielo plumbeo si è radunata allo Juventus Stadium una folla festante, una felicità incontenibile animava questi ragazzi, arrivati da tutta Italia e probabilmente anche da più lontano.

L’ETA’ DELL’ORO DELL’AUTOMOBILISMO, LA TARGA FLORIO

C’era un periodo caratterizzato da eroi che, a bordo delle loro pioneristiche autovetture, hanno scritto le pagine più belle della storia dell’automobilismo. Lontani anni luce dalle macchine ipermoderne ed ultraccessoriate che siamo abituati a guidare oggi giorno, erano tempi in cui si sperimentava molto e si rischiava parecchio. Tra le gare automobilistiche più antiche al mondo, la Targa Florio è stata per sessantun’anni una delle corse italiane più conosciute e prestigiose a livello internazionale insieme alla Mille Miglia.

VINNY PAZ, L’UOMO CHE SCONFISSE IL DESTINO

Il mondo della Nobile Arte è piena di storie di redenzione e riscatto dalle quali l’industria di Hollywood ha, nel tempo, attinto a piene mani. Storie incredibili che raccontano le vicende umane di campioni in grado di andare al di là del semplice concetto sportivo, riuscendo a diventare esempi importanti per appassionati e addetti ai lavori.

GOLDEN GLOBE RACE 2018, in barca a vela, in solitario e senza scali

Quest’anno, così come nella storica prima regata del 1968 un italiano parteciperà, mettendosi alla prova in questa odissea nautica per veri lupi di mare, il suo nome è Francesco Cappelletti, nato l’ 8 Giugno 1978.
Uno skipper professionista (Ocean Yacht Master), ha consegnato yacht in tutto il Mediterraneo, Europa occidentale e oltre l’Atlantico ed ha anche lavorato come skipper charter e istruttore di vela.
Prima di diventare professionista ha navigato lungo la costa occidentale dell’Italia e delle sue isole su una barca di 20 piedi senza alcuna elettronica o pilota automatico.

ALESSIO FORTE, NUOVO CAMPIONE INTERNAZIONALE IKBO

Alessio Forte ce l’ha fatta. Il giovane kickboxer torinese si è laureato campione internazionale IKBO Pugnator (specialità low kick, -65 kg) sabato 23 Giugno a Nizza in occasione del torneo Spartacus III che ha visto anche combattimenti dilettantistici. Il match tra Forte e il libanese/senegalese Mahmoud Omais, incontro clou della manifestazione, non ha disatteso le aspettative degli appassionati degli sport da combattimento.

L’AZZURRO TENEBRA DI QUESTI MONDIALI

L’Italia è quel Paese di santi, poeti, navigatori ed allenatori di calcio. Allenatori “nel pallone”, voci inascoltate pronte ad avere ogni qualsivoglia soluzione per i diversi problemi che affliggono la nostra nazione. Siamo talmente uniti da non andare d’accordo neanche su un argomento sacro alle italiche menti come quello del calcio.