LA NECESSITA’ STORICO – GENERAZIONALE: UNA  (COMMEMOR)AZIONE CULTURALE

Negli ultimi mesi del 2019 la necessità storica ha voluto che venisse a crearsi, a partire dalla città universitaria tra le più antiche d’Italia, Bologna, il movimento delle “sardine”, chiamato così per la mole di persone che affluirono lo scorso 15 novembre in Piazza Maggiore in protesta alla campagna elettorale del leader della Lega Matteo Salvini, in vista delle prossime elezioni regionali. Il fenomeno ha provocato un’eco nazionale che, da Nord a Sud, presenta delle caratteristiche comuni: antifascismo, pacifismo, cultura, senso di comunità.

Leggi il seguito

INTERVISTA ALLA “SARDINA” SARA DIENA

Attualmente vi state affermando con decisione in tutte le piazze italiane, i vostri numeri impongono implicitamente all’opinione pubblica che esiste una consistente parte della nazione che desidera qualcosa di differente della politica che sfortunatamente ci guida attualmente, quali sono però le vostre idee al di la della giusta protesta contro il gentismo ed il salvinismo che vi unisce?

Leggi il seguito

I PINGUINI SI STANNO ESTINGUENDO

Ma per una volta è una buona notizia.
Infatti non ci riferiamo ai pinguini dolci e coccolosi che nuotano nel mare e che a terra si muovono con una divertente andatura claudicante sfoggiando uno smoking di tutto rispetto.
Parliamo dei pinguini di salvini, quelli che il ducetto ha deciso di far scendere in campo dopo essersi accorto di aver preso una trambata pazzesca.

Leggi il seguito

DI FRONTE AL ROJAVA – INCONTRO

Vi proponiamo questo incontro in sostegno al popolo Kurdo a nostro avviso fondamentale per comprendere come lo spirito delle donne e degli uomini Kurdi sia quello di combattenti per la libertà e per la pace.
Durante lo svolgimento dei lavori, potrete ascoltare testimonianze “vive” dal Rojava, godere della lettura di poesie particolarmente toccanti.

Leggi il seguito

TORINO, LA CITTA’ DELLA DISPERAZIONE

Le colpe se proprio si devono cercare, del declino inesorabile della città si possono imputare quasi esclusivamente alla classe politica che negli anni ha voluto amministrare il comune, più come mezzo per sbarcare il lunario che per far del bene per i propri concittadini.
Svariati Sindaci hanno contribuito a questo bizzarro primato, ma il colpo di grazia è stato inferto da Chiara Appendino e la sua sciagurata accozzaglia di buoni a nulla.

Leggi il seguito
Translate »