IL PIEMONTE E LA MARINA ITALIANA: DALLA TRADIZIONE SABAUDA ALLA GRANDE GUERRA

Questa Giornata di Studi vuole promuovere la conoscenza
dell’importante ruolo svolto dal Piemonte, nella formazione
della Marina Miltare.

GENESI ED ENTROPIA, LA GUERRA DEI ROTTAMATORI

Cos’è l’ispirazione?
Vapore tiepido che si innalza da una tazza di te, quel piacevole brivido quando percepiamo la brezza invernale, una lacrima d’amore, un tenero ricordo, serenità e nel contempo decisione.
Sensazioni e passioni, minimi comun denominatori della vita di ognuno di noi, energie che s’alternano tra la genesi e l’entropia, eterna lotta in questo mondo di mezzo.

TEX WILLER, L’EROE A CUI TUTTI DOVREMMO ISPIRARCI (In mostra a Milano)

Forse ce l’abbiamo fatta: abbiamo lo speciale sui 70 anni di Tex Willer.
A Milano al Museo della Permanente.
Sofferta colonna sonora quella del video: per avere Morricone ci vuole il bollo papale e una comunicazione scritta direttamente dalla Federazione dei Pianeti uniti….
Comunque nel video ci sono Tex Willer, Gianluigi Bonelli, e il curatore della Mostra Gianni Bono.
Abbiamo rimediato alla grande.

SILVIO BERLUSCONI COLPISCE DURO

Silvio Berlusconi, tirato a lucido e malgrado un andamento lento, arriva alla convention di Milano allestita da Maria Stella Gelmini, con la voglia di fare un pò a cazzotti, un pò la pace.
Così inizia il suo intervento tirando bordate pesantissime: “È incredibile come queste persone possano raccontare simili frottole, incredibile che nessuno lo racconti in tv”.
Non risparmia bordate ai Cinque Stelle dunque ma neppure a Salvini.

LO SPREAD, GIUSTIFICATO STRUMENTO DI PRESSIONE

Stiamo assistendo in questi giorni ad una progressiva perdita di credibilità politica del nostro ambiguo governo nei confronti dei partner europei e globali.
Questa è la conseguenza del pressappochismo ampiamente dimostrato in qualsiasi tematica da loro trattata.
Bravissimi a fare promesse ed assolutamente inadeguati nel realizzare qualsivoglia soluzione pratica.

A YULIN SI PALESA L’INUTILITA’ UMANA

V’è una città, nel sud della Cina dove ogni anno per “tradizione” si organizza un importante festival gastronomico che tuttavia a noi occidentali fa’ l’effetto di un violento e barbaro pugno sullo stomaco.
Il festival infatti è incentrato sulla vendita della carne di cane, un business che in Cina consente a migliaia di famiglie di poter sopravvivere in una economia complessa e fortemente competitiva.
Le condizioni degli animali sono terribili, ammassati in piccole gabbie, pungolati con lunghi bastoni, cotti su graticole improvvisate per essere smembrati e venduti agli avventori degli innumerevoli banchetti fieristici di quella che pare essere più un’ecatombe che una festa.

SE TU TIRI DRITTO, IO SCENDO.

Chiunque può annoverare tra le sue amicizie presenti o passate un individuo che suo malgrado ha compreso che alla guida non era un pilota di F1.
In auto si sa’ il rischio è dietro l’angolo ed occorre essere più che attenti per portare a casa la pellaccia ogni giorno.
Strade pericolose, buche terrificanti, imprevisti, concorrono a rendere i nostri tragitti più che pericolosi, mettendo a dura prova le competenze di ogni buon automobilista.

QUANDO IL WELFARE FA’ CILECCA

Siamo venuti a conoscenza dell’ennesimo e triste caso di mancanza di sensibilità da parte dello stato.
Una anziana colpita da due ictus, un infarto cerebrale ed affetta da Parkinson, vittima di un trattamento ai limiti del disumano.

L’EASY LIVING IN SALSA PENTASTELLATA

Voti persi, solo voti persi, sottratti ad una politica basata sulla concretezza e sul progresso e dirottati verso progetti ed idee che definire insulsi è poca cosa.
Dopo più di cento giorno di governo dai connotati inequivocabilmente ridicoli il reddito di dignità sta lentamente assumendo la sua forma definitiva, inevitabilmente differente da quella originalmente venduta in fase elettorale.
A dire il vero completamente stravolta, tanto da non poter essere più nemmeno paragonata ad un reddito di dignità ma ad un qualche genere di wellfare politic destinata alle classi meno abbienti ed ai completi indigenti.

TONINELLI, NUOVO COMICO O ENNESIMO INCOMPETENTE?

Questo governo ci ha ormai abituato a sparate di abissale ignoranza e concetti impronunciabili.
D’altronde dagli individui che lo compongono non ci si potrebbe aspettare null’altro che una continua e costante produzione di inutile mota dai vaghi connotati politici.
Iniquo nelle azioni come nei pensieri l’accozzaglia giallo-verde schiaffeggia l’elettorato con continue insulse dichiarazioni al limite dell’assurdo e ben oltre l’ilare.
Come tacchini sguaiati fanno a gara a chi la spara più grossa e malgrado le loro “doti” naturali fanno fatica a star dietro alle dichiarazioni del “ministro” salvini.