VENDO SOGNI, NON SOLIDE REALTA’

Le chiacchiere da bar che hanno scaldato gli animi degli italiani in questa eterna campagna elettorale si sono dissolte dinanzi alla dura realtà dei fatti.
Il sogno di un’ Europa a trazione salviniana non si è realizzato e la cocente sconfitta che il “padre di tutti gli italiani” ha subito nelle elezioni europee brucia ancora.

SONDAGGIO – CHI VOTERAI IL 26 MAGGIO?

Di seguito le coalizioni e le liste che si presenteranno alle Europee del 2019, chi voterai?

FAKEMAN, IL BALLUOMO

Ormai si fa’ la gara a cercare il selfie più ironico con il capitano, lo “sfottisalvini” è un best trend on line ed in pochissimi giorni ha praticamente devastato tutti gli sforzi del suo team di comunicazione che inutilmente ormai cerca di trovare idee per mantenere alta la popolarità ormai in caduta libera del ministro.
Dal canto suo salvini incomincia a temere le uscite pubbliche e guarda con sempre maggior circospezione a tentativi di selfie, ormai il rischio che qualcuno lo irrida pubblicamente e lo faccia apparire come un mentecatto è altissimo.

BOCCONE AMARO PER SALVINI

Chissà cosa avrà pensato quel mattacchione di Salvini nel salire sul palco di Torino.
Con una città allo sbando, amministrata dai pentastellati, Il capoluogo torinese pareva essere un boccone prelibato, ma il boccone invece è diventato amarissimo una volta che il leader ha visto che solo un migliaio di persone lo stavano attendendo in quel di Torino (centri sociali compresi).

PACCO BOMBA AL SALVINIANO SCIRETTI, COME PASSARE DALL’OBLIO ALLA RIBALTA CON QUALCHE GRAMMO DI TNT

Ma cosa vi passa per la testa?
Con questi pacchi bomba state regalando visibilità a personaggi che dovrebbero essere solo dimenticati dagli uomini e dalla storia, come specie geneticamente inadeguate dovrebbero estinguersi, inadatti a vivere nell’ambiente che li accoglie.

LA STORIA SORDIDA DEL RATTO INCASTRATO E DEI POLITICI POLTRONARI

Il topo in questione era un esemplare grassoccio e stupido che nel tentativo di uscire dalle fogne è rimasto incastrato in un tombino, fortunatamente per lui sono intervenuti alcuni vigili del fuoco che sono riusciti a liberarlo.
Una storia che ci ricorda molto da vicino i fatti che coinvolgono il tristerrimo salvini ed i suoi amichetti grullini.

I GRILLINI DI SALVINI

Ed ecco l’amico grullino correre in aiuto dell’alleato, pronto a cedere quel nulla di onore che ancora possedeva per salvare capra e cavoli.
Il ministro dal canto suo è ben felice di essersi evitato un processo che con ogni probabilità ce lo avrebbe finalmente tolto dalle palle ma questa vittoria gli costerà cara.
La classe media non vede di buon occhio i vigliacchi ed il suo comportamento ha reso a tutti palese la sua inettitudine, la sua pavidità.

MAGGIORANA, l’HERBA BUENA DAGLI EFFETTI STIMOLANTI.

Dopo neanche una settimana dal suo trionfo a Miss Italia la nuova reginetta Carlotta Maggiorana rischia di dover cedere la corona. La macchina del giornalismo gossipparo si è messa in moto e scavando in modo approfondito nella sua vita privata e nelle sue esperienze antecedenti alla sua partecipazione al concorso di bellezza più ambito d’Italia.

A VENEZIA RINASCE LA SPERANZA

La macchina organizzativa si è messa in moto e nell’anniversario della dichiarazione di indipendenza della Padania c’è chi non smette di auspicare un percorso di autonomia e libertà del Nord.
A breve si avranno indicazioni sulla giornata e i dettagli della manifestazione.

A ROMA SI INSTAURA IL TERZO TRIUMVIRATO

Dopo Pompeo, Cesare e Crasso nel 60 a.c. seguiti da Ottaviano, Antonio e Lepido nel 43 a.c. si è dovuto attendere 2061 anni per rivedere sulla scena politica romana l’instaurazione di un terzo triumvirato, quello di Conte, salvini e Di Maio.
Sappiamo che ogni volta l’alleanza durò poco e si passò alla guerra civile a causa delle inevitabili rivalità tra i triumviri e le divergenze che tra essi si erano venute a creare.