IO SONO IO E VOI NON SIETE UN CAZZO!

Un mondo dove puoi permetterti di aver il salvacondotto parlamentare e in cui puoi bacchettare, stile signorina Tottermayer, la magistratura comandando tempi solerti per risolver le proprie magagne giudiziarie.
Un mondo sicuramente più bello, ma del tutto avulso dalla realtà della maggioranza dei cittadini italiani

MATRIOSKA ALL’ITALIANA

Libero quotidiano, qualche giorno fa, cercava di smontare la tesi di Buzzfeed News, quotidiano americano non nuovo a pagliacciate (vedi gli attacchi infondati contro l’amministrazione Trump) spostando l’attenzione sul fatto che Gianluca Savoini non fosse in Russia per conto di Salvini o della Lega, ma dell’associazione Lombardia Russia.

A PROVA DI ERRORE

Gli inquietanti venti di guerra che ci fanno rabbrividire in questi giorni in cui opposti schieramenti di navi e di uomini si fronteggiano nello stretto di Kerch ci ricordano con fin troppa prepotenza che la nostra specie a quanto pare ha la triste attitudine a camminare sull’orlo di un abisso insondabile.

PAVEL KOZLOV L’OPINIONISTA DELLA STEPPA ep.4

Ecco a voi Ingrati l’ingombrante presenza di Pavel Kozlov, detto anche il re della steppa.
Un’opinionista in salsa old Russia pronto a dirci le sue idee contro tutto e tutti.
Avventure rocambolesche e sfiziose curiosità alcoliche a base di Wodka e cetrioli.

LO SPREAD, GIUSTIFICATO STRUMENTO DI PRESSIONE

Stiamo assistendo in questi giorni ad una progressiva perdita di credibilità politica del nostro ambiguo governo nei confronti dei partner europei e globali.
Questa è la conseguenza del pressappochismo ampiamente dimostrato in qualsiasi tematica da loro trattata.
Bravissimi a fare promesse ed assolutamente inadeguati nel realizzare qualsivoglia soluzione pratica.

L’INGRATO INTERVISTA SALVINI, quando le frasi fatte non bastano più.

Che Dio ci assista.
Con quasi 3000 miliardi di Euro di debito pubblico non rimane che la preghiera.
E che il Dio sia cattolico.
Altrimenti tanto vale mettersi in fila per un suicidio assistito.
Ammesso che non si sia già in fila, senza saperlo.

RUSSIA 2018, I MONDIALI DELLE SORPRESE

I Mondiali di calcio che quest’anno hanno avuto luogo in Russia sono stati un’edizione senza ombra di dubbio molto particolare. Al di là del campanilistico concetto che ha visto la nazionale italiana come una delle assenti più illustri in questa ventunesima edizione, quella appena conclusa è stata forse da anni la più intrigante dal punto di vista calcistico. Sono stati dei mondiali quantomai anomali, in quanto alcune di quelle stelle che nel corso degli ultimi temi hanno brillato nel firmamento del calcio internazionale sono giunti ad una sorta di momento che ha fatto da spartiacque nelle loro carriere.

ITALIANI, OSTAGGIO DEI POPULISTI

Mentre il Quirinale, nella persona del Presidente Mattarella sta cercando di risolvere la situazione Governo con l’aiuto di Cottarelli dalla strada il felpetta populista sbraita ed urla come un banditore fomentando le masse e rendendo sempre più delicata la già terribile situazione che egli stesso ha contribuito, il larga parte, a creare.

PERCHE’ IL COSTO DEL POPULISMO E’ TROPPO ALTO

La politica ha sempre avuto la funzione di tutelare gli interessi di individui residenti all’interno di specifiche aree geografiche, oggi l’area di cui facciamo parte non è più l’Italia, è l’Europa.
Il potere della zona euro da sempre è stata una fastidiosa spina nel fianco per i macro stati che dominano il mondo e da sempre forze esterne cercano di ridurre il potere di questa nostra culla culturale al fine di aumentare il loro potere ed arricchire le loro economie.

UNA NAZIONE TRADITA

La trade union di questi due movimenti va a cancellare in modo definitivo tutte le promesse elettorali fatte dai due leader (salvini e di maio) nel corso della campagna elettorale.
Di fatto l’esistenza stessa di questa alleanza definisce un nuovo e drammatico cambio di rotta della politica nazionalpopolare sul suolo italico, se dovessimo dare una definizione a questo tipo di politica la chiameremmo fanfaronaggine acchiappavoti nazionalpopulista (FAN).