VENDO SOGNI, NON SOLIDE REALTA’

Le chiacchiere da bar che hanno scaldato gli animi degli italiani in questa eterna campagna elettorale si sono dissolte dinanzi alla dura realtà dei fatti.
Il sogno di un’ Europa a trazione salviniana non si è realizzato e la cocente sconfitta che il “padre di tutti gli italiani” ha subito nelle elezioni europee brucia ancora.

SALVINI, IL PREMIER CHE GLI ITALIANI SI MERITANO

Se in Italia ha vinto la lega però in Europa la linea dura e senza paura dei sovranisti non ha sfondato, lasciandoli con un pugno di parlamentari che probabilmente anche con improbabili alleanze tra gli schieramenti non potranno assolutamente forzare in alcun modo il timone del barcone europeo.

TROPPE PAROLE E NESSUN FATTO

forse si faceva riferimento a probabili disordini sociali? o sulla tenuta della democrazia? decisamente suonerebbe come una minaccia ed Il Presidente ha immediatamente e freddamente risposto:”Ne prendo atto”.

VE L’AVEVAMO DETTO

Un lettore ci accusa di provare livore nei confronti di Salvini peggio di quanto dimostra Sallusti.
Aggiungendo: “questo governo non ha nemmeno messo i finimenti al cavallo, come può esser spronato alla carica?”
A costui rispondiamo che per noi un vero politico debba saper cavalcare persino senza sella, ed infatti dal giuramento ad oggi ne sono già cambiate di cose.

IN ARRIVO IL GOVERNO DELLE DEMAGOGIE PARLAMENTARI

Questo Downgrade strutturale causato dalla vittoria dei movimenti qualunquisti-populisti sarà fonte di un periodo angoscia sociale e di piattume.
Se un governo ci sarà probabilmente sarà composto da una mega alleanza in salsa fantozziana composta da grillini, leghisti e forzisti.