LA SAGA DELLE MAGLIETTE ORRENDE

Il campionato di serie A non è ancora finito, ma già si accalcano i club più blasonati a presentare le nuove divise di gioco della futura stagione sviluppando un carnaio di proporzioni cosmiche.
Le principali colpe si possono imputare alle società legate sempre meno alla tradizione in nome del profitto ad ogni costo

GRETA THUNBERG,  QUELL’ICONA DI MARKETING CHE CI MERITIAMO

Greta Eleonora Thunberg Ernman, ormai tutti ne parlano, è una fanciulla del nord che a gran voce cerca di crepare le nostre false certezze verso l’attuale sistema economico e politico che, cieco verso gli equilibri della natura, sta portando il mondo verso un abisso di distruzione.
Critiche piovono da ogni parte su questa ragazza che, va’ detto, altro non è che un prodotto di marketing perfettamente congeniato.

LA DECADENZA MORALE DELL’ITALIANO MEDIO

Un tempo il forte desiderio del popolo di ottenere una giusta rivalsa verso una vita di sacrifici li spingeva ad una difficoltosa ricerca del sapere, la cultura, prima oralmente e poi tramite testi scritti, si trasmetteva ed al riparo delle mura domestiche si dialogava, si evolveva.
Nel secondo dopoguerra, con le importanti conquiste sociali ottenute e con la sicurezza che ne derivava molti padri spinsero i figli a sacrificarsi sui testi universitari e l’Italia rinacque dalle sue ceneri grazie anche questi giovani che furono in grado di travalicare le barriere di classe ed ottenere riconoscimenti professionali ed umani legati non al loro nome ma al loro effettivo valore.

SONO SCOSSO DAL GIORNO IN ROSSO

Festeggiate pure idioti, vi hanno fatto annusare in po’ di benessere per poi sottrarvelo, come solo il ladro più abile sa fare.
Siete rimasti con l’amaro in bocca e non potete credere che ogni ideologia che vi era stata inculcata aveva l’esclusivo scopo di sottomettervi al volere dei potenti.
Poveri fessi, quale progresso avete portato alla società?