LE CAPITAINE EST FOUTU!

C’è un male terribile che affligge la nostra politica, il populismo, piaga sociale frutto di pressappochismo ed ignoranza e che schiaccia il paese verso abissi ormai purtroppo dimenticati dai più.
Un male che a dirla tutta sta aggredendo molti paesi in questo mondo marcio e che richiama a terribili momenti della nostra storia, momenti in cui il totalitarismo annientò milioni di vite e condusse l’Europa alle porte del baratro.

Leggi il seguito

VOTO AI SEDICENNI, MA SIAMO PAZZI?

In quest’anno speravamo di aver sentito abbastanza cazzate da potercele evitare almeno per un lustro ma invece a quanto pare c’è chi colto da improvvise necessità di protagonismo imita gli sproloqui del governo pentaleghista per involgarire ulteriormente il panorama delle proposte politiche della nostra vituperata nazione.

Leggi il seguito

PIU’ CHE OPPOSIZIONE, COMODA POSIZIONE

Tanto rumore per nulla e quadretti di infima volgarità umana sono il corollario di uno scisma politico che ha dell’inquietante.
A distanza di oltre un mese dal profondo rimpasto di governo si incominciano a delineare le posizioni dei vari saltimbanchi del circo politico nostrano.

Leggi il seguito

ANIMATA GIORNATA AL CONSIGLIO REGIONALE

In questi anni me lo sono sentito ripetere non so quante volte.
La Lombardia è la Regione che propone l’applicazione dei costi standard soprattutto in Sanità.
E cosa si scopre? Che proprio le siringhe che si utilizzano in Lombardia per i diabetici costano 23 Euro mentre in Liguria costano 2 Euro.

Leggi il seguito

IL GIORNALISMO PER LA POLITICA O LA POLITICA PER IL GIORNALISMO

Dubbi e annose questioni ci assalgono cercando di trovare una risposta a questa annosa domanda.
E’ la politica a trovare le informazioni che i giornalisti diffondono o sono i giornalisti a suggerire ai leader gli argomenti più caldi da diffondere populisticamente al popolo per ottenere voti e favori?

Leggi il seguito

SICILIA, IL GIORNO DOPO

L’analisi post elettorale è a dir poco terrificante, solo il 46,76% degli aventi diritto si è recato alle urne, questo dato ci fa capire senza ombra di dubbio che l’elettorato è disgustato dalla classe politica, non si sente rappresentato e che preferisce occuparsi di faccende personali piuttosto che sprecare anche solo mezz’ora per esercitare il suo diritto/dovere di cittadino.

Leggi il seguito

ROSATELLUM, OVVERO COME OTTENERE UNA POLTRONA ED ESSERE FELICI

Il Rosatellum Bis, è stata approvato alla Camera, in attesa del voto del Senato possiamo incominciare a spiegare brevemente quali sono le caratteristiche di questa legge elettorale e valutare i motivi che hanno spinto i partiti più in vista dello stivale a votarla.
Parliamo di un sistema misto tra proporzionale e maggioritario che di fatto non da alcun vantaggio ai partiti in quanto non esiste più il premio di maggioranza ed inoltre in relazione alla sua strutturazione si predispone a sviluppare un governo di larghe intese, senza il quale nessuno riuscirebbe ad avere la benché minima possibilità di governare.

Leggi il seguito
Translate »