L’UNICO VERO DIO: R.J.

musica

Il rock, nelle sue mille sfaccettature, ha da sempre avuto connotati che rasentano il misticismo. E’ stata definita come musica del diavolo, strumento del demonio atto a far scatenare i giovani conducendoli in comportamenti che erano lontani anni luce dalla cristiana morale comune. Durante veri e propri deliri, scatenati dal plagio della credulità popolare voluto dalla religione, non era raro vedere orde di genitori impauriti portare i propri figli dai preti pregandoli di esorcizzarli dal giogo demoniaco che aveva irretito la loro prole con quell’infernale strumento chiamato rock’n’roll. E figuriamoci poi con l’avvento dell’ heavy metal.  Uno dei massimi esponenti di questo sotto genere, nonché figura simbolo dello stesso, è senza ombra di dubbio Ronnie James Dio. Nato Ronald James Padavona, la sua carriera ha permesso di gettare le basi di quello che è stato negli anni un sotto genere che ha dato un grande impulso alla cause di uguaglianza e libertà propugnate dal rock. Dotato di una voce potente e di un’istrionica presenza scenica, negli anni ha saputo incarnare quella figura di cui negli anni generazioni di appassionati rockers hanno imparato ad amare fino ad attribuirgli una sorta di mistica aurea di divinità del genere. Il sacro e il profano è da sempre stata una labile costante nella carriera di Ronnie James Dio, partendo dalla scelta del suo pseudonimo. A differenza di quello che si potrebbe pensare, benchè egli fosse di origini italiane non scelse di chiamarsi come la divinità celeste per eccellenza per riferimenti religiosi. Infatti decise di fare il suo personale tributo al gangster di origini italiane Johnny Dio. Nel corso della sua lunga carriera Ronnie James ha militato in band fondamentali per la storia del rock e del metal del calibro dei Rainbow, dei Black Sabbath e infine con la sua omonima band, con la quale ottenne successo e suonò fino alla sua morte avvennuta nel 2010. A lui si deve l’invenzione e il gesto delle corna nell’ambito del mondo heavy metal: infatti lo stesso Dio affermò di essersi ispirato ad un gesto scaramantiche che vedeva fare da piccolo a sua nonna. La parabola terrena di Ronnie James Dio ha fine nel 2010, stroncato da un cancro allo stomaco che lo divorò in poco tempo consegnando così la sua figura alla leggenda. Perchè c’è un solo Dio e il suo nome è R.j.

Hank Cignatta