STORIA E CAMPIONI DELLA SAVATE

cultura, Notizie, sport

La Savate ( o Boxe Francese) è uno sport da combattimento dallo stile molto fluido nonché ricco di storia e tradizioni. Questa disciplina che, per alcune sue determinate caratteristiche può anche essere definita un’arte marziale, affonda le sue radici nella seconda metà del XVIII secolo. Nacque tra i porti di Marsiglia, dove i marinai ebbero modo di far diffondere questo combattimento da strada in voga a quel tempo ( la parola savate significa infatti ciabatta e fa riferimento alle calzature che indossavano i marinai).

Proprio questi marinai elaborarono uno stile di combattimento che prevedeva l’utilizzo di calci alti e schiaffi portati con la mano aperta. L’introduzione di colpi portati con la mano aperta durante gli scontri sulla terra ferma è nata per evitare problemi legali conseguenti da un colpo portato a pugno chiuso, ritenuto una vera e propria arma letale dalla legge dell’epoca.

Nello stesso periodo in Inghilterra si stava sviluppando il pugilato, regolamentato dalle regole del marchese di Queensbury, secondo le quali l’utilizzo di calci era considerato antisportivo. Le due figure chiave che hanno contribuito allo sviluppo della moderna concezione della Savate sono il parigino Michel Casseux e Charles Lecour. Casseux si mise a studiare alcune discipline di combattimento andando a semplificarne l’apprendimento.

In quel periodo in Francia si praticavano due stili: la Savate al nord e lo Chausson al sud. Casseux unì il meglio di questi due stili, fondando così la prima accademia, la Art De La Savate. Nonostante il successo di questa disciplina Casseux morì in povertà e la sua opera venne portata avanti dal suo allievo Charles Lecour, il quale si rese conto che alla Savate mancava ancora qualcosa per poter essere davvero completa. Si recò quindi in Inghilterra, dove stava nascendo la boxe. Ebbe modo di apprenderla e di inserire così tecniche di pugilato nella Savate, che risente ancora adesso dell’influenza della boxe occidentale. I praticanti della Savate (chiamati savateur) indossano delle calzature appositamente rigide.

In tempi recenti la Savate ha travalicato i confini nazionali, arrivando ad essere conosciuta e praticata largamente anche oltre i confini transalpini grazie a figure del calibro di Bernard Plasait, sportivo e politico francese. Plasait si è laureato due volte campione di Francia, ha fondato la CNBF (Comitè National de Boxe Francaise), il circolo sportivo di Marais dove ha insegnato la Boxe Francese ed è stato autore di tre libri storici e tecnici sulla Savate.

Altre discipline legate alla Savate sono la Savate Self Defence, la Savate Boxe De Rue e gli spettacolari Canne Baton e Canne De Combat.

 

Hank Cignatta