FLAVIA RIVA ED ILSUO INFINITO AMORE PER I GATTI.

Animali, Notizie, Personaggi

Capita a volte di incontrare persone vere, per le quali i valori della vita non sono quelli assurdi ed invertiti dell’oggi di’, persone che ancora credono nell’amore e nell’importanza della vita in ogni sua forma, nel rispetto e nel senso di fratellanza che tutto e tutti dovrebbe unire.
Flavia Riva, questa è la persona di cui vi stiamo per parlare, un virtuoso rappresentante della specie Sapiens Sapiens che faticosamente cerca di elevare il livello sociale di questo guazzabuglio di volgarità generalmente chiamata razza umana.

Già da neonata, il suo legame con la natura e sopratutto con gli animali, nella fattispecie per i gatti è risultato evidente, nella culla era sempre circondata da queste bellissime creature, quattro micine che durante l’inverno si accoccolavano vicino a lei per tenerla al caldo.
il profondo amore che le hanno donato l’hanno resa una una persona completa, al punto che oggi sente il dovere di restituire tutto quell’amore che ha ricevuto da piccola.
Si occupa di una colonia felina da oltre dodici anni, facendosi carico della loro sterilizzazione e delle loro cure.
Delle casettine appositamente costruite per i piccoli felini per proteggerli dal freddo e dall’umidità sono state da lei posizionate sul terreno della colonia e quotidianamente porta loro del cibo per sfamarli e dargli quelle coccole da loro tanto desiderate.
Il suo sogno è quello di aprire un’Oasi felina in Brianza intesa prevalentemente come passaggio per il gatto che, strappato al randagismo che lo vedrebbe sicuramente votato alla morte, possa poi essere inserito in programmi di adozione mirata.
Questo costituisce un riscatto per l’animale, per poter aiutare più efficacemente queste splendide creature.
Anche l’esigenza di voler ospitare gatti bisognosi di cure, degenze dopo interventi chirurgici o sanitari è parte del progetto dell’Oasi, che sarà un luogo protetto dove i felini più sfortunati potranno trovare ristoro e riparo dalle bruttezze di una vita di stenti e fame.
Le spese sono ingenti, per la maggior parte da lei stessa sostenute, molte persone e veterinari in parte contribuiscono per rendere possibile alla colonia felina di continuare ad esistere.

Le istituzioni sono completamente disinteressate a queste tematiche, e ciò malgrado per legge i sindaci abbiano la responsabilità nei confronti delle colonie feline sul loro territorio.
Flavia ci racconta la storia di un micio della sua colonia:” un giorno l’ho trovato con la mandibola rotta, dovevo scegliere, vita o morte, ho scelto la vita, è stato un costo enorme, due interventi, quarantacinque giorni di degenza, farmaci, nessun aiuto da parte del comune.
Ma oggi è vivo”.
La responsabilità della politica moderna deve essere anche attenta alle esigenze di quelle vite che per loro natura non possono difendersi da sole.
La vita deve tornare ad essere un valore assoluto, puntare ad una società in cui non vi sia diversità tra ognuno di noi ci renderebbe senz’altro esseri migliori.

Flavia, che ha sempre avuto dei gatti come compagni di vita, sa’ che per lei è impossibile considerare anche solo un giorno trascorso senza perdersi in quello sguardo dolce e sognante in cerca di fusa e coccole infinite.

Gli animali non si toccano, gli animali si rispettano, il più piccolo dei felini è un grande capolavoro.

Christian Longatti