IL PARADOSSO DI FERMI: GLI ALIENI ESISTONO?

in evidenza, misteri, Notizie

Ognuno nella propria vita si sarà fatto la fatidica domanda sulla possibilità o meno che ci siano altre forme di vita nel nostro universo. In questo caso è bene dire che questo macro tema è sempre andato a braccetto con la fantasia umana. Ci sono molteplici risposte a questa domanda, più o meno accreditate, e per trattare nel miglior modo possibile questo affascinante argomento è bene iniziare con  la trattazione del “Paradosso di Fermi“.

Cos’è il paradosso di Fermi?

Il paradosso di Fermi è un modello teorico idealizzato dal noto fisico Enrico Fermi e tratta per l’appunto l’esistenza o meno di civiltà terrestri. Il cuore del modello teorico dello scienziato italiano parte dal presupposto che se l’universo è immenso (o infinito), dove sono le altre civiltà? E se esistono, perché non si mettono in contatto con noi? Il paradosso di Fermi prende spunto dall’ “equazione di Drake”, dove si ipotizza che l’universo pullula di molte civiltà.

Le risposte al paradosso di Fermi

A tutto questo è bene dire che la scienza ha fornito diverse risposte che è bene prendere in esame, eccole:

  1. Siamo soli: questo concetto fa perno sulla estrema difficoltà della possibilità di vita al di là del nostro pianeta. In sostanza questa è la risposta più semplice.
  2. Le altre civiltà hanno una durata breve: questo filone di pensiero fa fede al fatto che le civiltà extraterrestre evolute, hanno una durata molto breve perché molto probabilmente si annientano in poco tempo(presumibilmente dall’interno) mediante le ingegnerie belliche.
  3. Le civiltà aliene esistono ma sono lontanissime da noi: anche questa risposta sta riscuotendo molto credito. In sostanza, secondo diversi esperti, i pianeti extraterrestri che ospitano la vita sono distanti così tanti anni luce che non possono né raggiungerci e né mettersi in contatto con noi.
  4. Gli alieni ci sono eccome, ma non vogliono comunicare con noi: partiamo dal presupposto che non è certo che una civiltà aliena ha raggiunto un certo grado del processo tecnologico, tale da poter comunicare con le altre civiltà dell’universo. Se invece fossero in grado di comunicare, va detto che essi potrebbero non avere affatto voglia di comunicare con noi, forse per timore, o forse perché non ci ritengono interessanti.
  5. Non abbiamo la tecnologia per poter ricevere messaggi extraterrestri: anche questa risposta è plausibile. Secondo molti esperti, gli alieni potrebbero comunicare con modalità che non sono ancora alla nostra portata (come i neutrini o le onde gravitazionali).

Le risposte che abbiamo elencato sono tutte valide. Ciononostante si auspica che col tempo riusciremo a venir fuori da questa situazione di incertezza al fine di poter dare una risposta a questo tema immortale.

Cosa ne pensi del “paradosso di Fermi” e delle possibili risposte? Diccelo con un commento e condividi questo articolo con i tuoi amici. Per sostenerci mettete un like alle pagine Facebook “L’ Ingrato” e “L’ Ingrato sul territorio”.

Si ringrazia “Lecco Today” per l’immagine in evidenza.

Marco Galletti.