IL BUON UOMO A NULLA

Il Muro di Ferro

Adoro il comportamento di quegli insetti che, col favore della notte, ti punzecchiano e poi scompaiono senza lasciare traccia alcuna. Un’eroica azione da raccontare alle giovani generazioni, un tassello fondamentale nella lotta al non esser dimenticati.
L’umanità è strana, ha una cattiveria allucinante addosso ed è portata al pettegolezzo e parla per sentito dire.
Ti giudicano senza conoscerti, solo tramite le false parole della gente.
Questa cosa non la capisco perché se mi parlano male di qualcuno ma l’interessato non è presente io non ascolto neanche e sicuramente tantomeno lo etichetto.
Chi è un essere umano per giudicare la vita di un altro essere umano? non è nessuno perché ognuno di noi ha il diritto ed il dovere di vivere come vuole.
Potrà sembrare un luogo comune ma è la semplice verità, nuda e cruda.
La maggior parte delle persone pensa solo ad apparire per piacere agli altri senza mai pensare di piacere in primis a loro stessi.
Non è un pippone di paranoie, solo che i più, intellettualmente volgari mi stancano, mi annoiano perché non hanno un’anima, infatti chi vive per piacere agli altri non ha carattere poiché così vivi la vita solo attraverso gli occhi altrui.
Dobbiamo solamente imparare a capire che la vita è unica, quindi vivitela  in prima persona, da attori principali e non da comparse.
Andare oltre le apparenze ed iniziare a dialogare non cercando sempre e solo di aver ragione o averla vinta.
Va bene così per voi per me no, meglio piacere a pochi perché se piaci a tutti qualcosa non va.
Infatti io non sopporto quasi nessuno e nessuno sopporta me è il mio modo di fare, semplicemente perché sono diretto, sincero e crudo, senza peli sulla lingua, magari grezzo nel modo di comunicare ma almeno vero.
Vi voglio bene ma baciatemi il culo lo stesso…

Marco “Er Pupo” Ferro