TOP 10 GUITAR SOLOS

musica, Notizie

Nel rock sono diversi i fattori in grado di rendere immortali i brani che hanno fatto grande la storia di questo genere musicale. Tra le tante variabili quella più importante sono gli assoli, con i quali generazioni di rockers hanno potuto scandire le loro intere esistenze grazie al suono di una chitarra elettrica. Qui di seguito riportiamo una classifica dei dieci migliori assoli della storia del rock. Queste scelte non hanno la pretesa di essere una verità assoluta, ma di celebrare quei brani e quegli artisti che, con la loro musica, sono riusciti ad arrivare dritti al cuore di ognuno di noi.


10) Deep Purple, Richie Blackmore, Highway Star.
  Il chitarrista inglese, uno dei più influenti della storia del rock, è stato in grado di dare una vera e propria identità al suono della chitarra hard rock e heavy metal, grazie a brani iconici come Smoke On The Water. E proprio parlando di assoli diventa davvero difficile non citare Highway Star: il pezzo in questione (il più veloce dell’album Machine Head) è impreziosito dalle trame melodiche di quell’epico assolo che portano l’ascoltatore a seguire il ritmo forsennato della chitarra di Richmore. ASCOLTA

9) Cream, Eric Clapton, Crossroads. Essendo uno dei più grandi chitarristi di sempre, non c’è da sorprendersi del fatto che Eric Clapton sia stato l’autore di una serie di assoli indimenticabili. L’assolo di Crossroads lascia letteralmente senza fiato per la sua perfezione di esecuzione, che ben si amalgama con l’arrangiamento in chiave hard rock del brano blues di Robert Johnson. ASCOLTA

8) Eagles, Don Felder e Joe Walsh, Hotel California. Dopo One Of These Days mancava il passo successivo per far marciare Felder e Walsh sulla corsia di sorpasso del successo. Ci sono riusciti alla grande con Hotel California, altro grande brano di successo degli Eagles nonchè uno dei brani più iconici della storia del rock. Hotel California mette in risalto le caratteristiche più intense e memorabili del suono della band di Los Angeles. Non importa quante volte ascolterete questa canzone o in quale periodo dell’anno: sarà sempre in grado di regalarvi grandi emozioni.
ASCOLTA

7) Lynyrd Skynyrd, Allen Collins e Gary Rossington, Free Bird. Grazie allo stile selvaggio dei loro assoli, i Lynyrd Skynyrd furono in grado di diventare un vero e proprio punto di riferimento sulla scena del Southern Rock prima e una delle band più famose d’America. Il successo di questo brano è dovuto in larga parte anche alle diverse sfumature presenti nel brano.  Avendo al suo interno elementi tipici di una ballad e quelli di un assolo cazzuto e ribelle, Free Bird diventa uno dei grandi successi di sempre della band. ASCOLTA

6) Ozzy Osbourne, Randy Rhoads, Mr. Crowley. Randy Rhoads è stato un grandissimo virtuoso della chitarra, un talento morto troppo presto nel fiore dei suoi anni e della sua carriera a causa di un tragico incidente aereo. Nel corso della sua attività è riuscito però ad essere un vero innovatore, in grado di inserire nel suo stile heavy metal elementi tipici della musica classica e del jazz. Entrato a far parte della band che ha seguito la carriera solita degli esordi di Ozzy Osbourne, Rhoads è riuscito a dare alla figura di Osbourne e alla sua musica una nuova prospettiva di vita. Mentre Crazy Train contiene uno degli assoli più iconici del genere, è proprio in Mr. Crowley che emerge l’abilità di esecuzione di Rhoads. Semplicemente epico! ASCOLTA

5) Queen, Brian May, Bohemian Rhapsody. Grazie alla magnetica presenza scenica e ai vocalizzi di Freddy Mercury e alla virtuosa abilità alla chitarra di May, Bohemian Rhapsody è senza dubbio uno dei più grandi successi dei Queen. Il brano, che spazia da elementi hard rock, ballad e quelli tipici dell’opera, ha inizialmente spiazzato i critici per poi diventare uno dei brani più famosi del rock e della storia della musica. L’epicità di questa canzone non sarebbe di certo stata la stessa senza il suono graffiante della chitarra di Brian May. ASCOLTA

4) Jimi Hendrix Experience, Jimi Hendrix, All Along The Watchtower. La lista delle canzoni con le quali Hendrix è riuscito ad entrare a pieno titolo tra i grandi dell’Olimpo del rock sarebbe troppo lunga per il nostro scopo. Little Wing e Voodoo Child potrebbero tranquillamente entrare in questa nostra top 10, ma abbiamo avuto un vero e proprio sciame sismico di orgasmi durante l’ascolto di All Along The Watchtower. La magia dell’assolo di questo brano è una robusta certezza riguardo allo sconfinato talento di Henrix. Che dire, da orgasmo! ASCOLTA

3) Guns’ N’ Roses, Slash, Sweet Child O Mine. Il magnetico suono della chitarra di Slash ha permesso ai Guns di realizzare alcune delle canzoni più belle delle band da Night Train a November Rain, solo per citare due nomi iconici. Sweet Child O Mine segna una fase che fa da spartiacque, andando a caratterizzare i lavori delle band che sono venute dopo di loro.  Il brillante assolo della canzone è stato composto da Slash per scherzo durante una sessione ritmica, diventando un grande successo in breve tempo. Esattamente come Appetite For Destruction, album di debutto più venduto della storia americana e dal quale è estratto Sweet Child O Mine. ASCOLTA

2) Led Zeppelin, Jimmy Page, Starway To Heaven. Anche se va abbastanza di moda non dare il giusto merito al successo di una delle canzoni simbolo dei Led Zeppelin, non potrebbe esserci nessuna lista dei migliori assoli di chitarra senza questo vero e proprio capolavoro. Grazie alla voce dalle sfumature blues di Robert Plant e all’incedere elegante della batteria di John Bonham, Starway To Heaven riesce a mescolare in maniera eccelsa elementi blues, hard rock e folk riuscendo ad ottenere un sound senza possibilità di confronto. Grazie anche al complesso lavoro fatto da Page, in grado di confezionare un assolo come solo un grande artista è in grado di fare, il brano è riuscito ad avere una massiccia influenza sul timbro stilistico degli artisti successivi. ASCOLTA

1) Pink Floyd, David Gilmour, Comfortably Numb. Anche se l’assolo presente in Shine On Your Crazy Diamond viene citato come uno dei migliori in assoluto dei Pink Floyd e della carriera di Gilmour, è proprio con il terzo brani estratto da The Wall che il gruppo britannico è riuscito a non lasciare i propri fan “piacevolmente insensibili al proprio sound. I Pink Floyd sono famosi per i loro testi introspettivi, la sperimentazione sonora e i concerti ricchi di effetti visivi ma siamo onesti: senza il suono della chitarra di Gilmour non sarebbero quelle divinità del rock che oggi tutti conosciamo. ASCOLTA

Non sei d’accordo? Vota il tuo artista e il tuo assolo preferito e vediamo chi ha ragione. D’EGG!


Hank Cignatta
Christian Longatti
Andrea Gunetti

 

One thought on “TOP 10 GUITAR SOLOS

  • Avete scordato almeno tre degni di entrare in classifica. Alvin Lee dei Ten Years After, Carlos Santana, Mahavishnu John Mclaughlin

Comments are closed.