PROCI SALVINIANI

Per definire i salviniani non mancano certo i termini, “PROCI” è decisamente uno di quelli più adatti.
Costoro erano giovani nobili di Itaca e delle isole e territori vicini che aspiravano al trono di Ulisse.
Il problema è che Ulisse era un nobiluomo, astuto come una faina, prestante come una lonza, bello come un bronzo di Riace.