ROSIKO, IL NUOVO GIOCO DA POLTRONA ITALIANO

Elezioni

Tempi duri in Italia, i vecchi giochi cambiano velocemente e nuove mode si affacciano sul panorama politico nazionale.
Nascondino e guardie e ladri, sono desueti ed accantonati per tempi futuri, è d’oggi invece l’abitudine di dilettarsi giocando a ROSIKO.
Un board game da poltrona in cui tutti devono perdere per vincere.
Una sorta di “CRACK” il vecchio gioco da tavola in cui per vincere dovevi perdere tutti soldi che avevi.
Torniamo al nostro ROSIKO, elenchiamone le regole e le istruzioni così anche voi potrete cimentarvi alla distruzione politica della vostra nazione e della vostra società civile.

Essenziale una comoda poltrona porporata non inclusa nella confezione ed acquistabile a parte dal sito di un qualsiasi partito politico, segnaliamo forti svendite del movimento salviniano che necessità di danari.
I giocatori devono tirare il dado, chi ottiene il punteggio più alto inizia il turno posizionando le sue pedine sul tabellone di gioco raffigurante l’emiciclo della camera e del senato, presidente di camera e senato saranno attribuiti di default ai 2 giocatori che hanno ottenuto il punteggio più alto a dadi.
Dopo che tutti i giocatori hanno posizionato le pedine termina il primo giro.
Il secondo giro inizia con la pesca di una carta da ognuno dei 2 mazzi collocati al centro del tabellone, il mazzo del presidente ed il mazzo dell’elettorato, il giocatore potrà usare le carte a seconda di quanto descritto su di esse:
Es. Carta del presidente MANDATO ESPLORATIVO
Il giocatore che la estrae dovrà esporla immediatamente sul tavolo ed in meno di 10 secondi gli altri giocatori dovranno scegliere le pedine “ministro”  da sacrificare cercando di evitare a tutti i costi di fare il governo e giocando eventuali carte dell’elettorato come “INVITO A PORTA A PORTA”,  “AVVISO DI GARANZIA” , “CANDIDATO IMPRESENTABILE” che gli permetteranno di evitare di usare i loro rispettivi ministri e quindi di vincere.
I JOLLY LOBBY, estratti nel mazzo del presidente obbligheranno il giocatore a cercare di ottenere il risultato indicato a qualsiasi costo:
vi potrebbe ad esempio capitare la carta “FAI OTTENERE IL GOVERNO AI GIOCATORI POPULISTI PER ELIMINARLI DAL PROSSIMO TURNO”
Vince il giocatore che alla fine delle carte sul tavolo ha il maggior numero di parlamentari senza aver realizzato il governo.

*IN QUESTA VERSIONE DEL GIOCO LE “CARTE PROGRAMMA ELETTORALE” SONO STATE ELIMINATE A CAUSA DELLA LORO SCOMODA, PALESE ED INGIUSTIFICATA PRESENZA.

Questo è il gioco dell’anno, amato dai potenti e odiato dalla plebe che non capisce che l’unico modo che hanno questi mentecatti per sbarcare il lunario è appoggiarcelo tra le terga.

GIOCATE ANCHE VOI A ROSIKO

Christian Longatti
Andrea Gunetti