I SECESSIONISTI CHE VOTANO PER I SOVRANISTI

Da quando salvini ha di fatto distrutto la lega nord trasformandola da partito federalista (che come citava il suo articolo 1: ha per finalità il conseguimento dell’indipendenza della Padania attraverso metodi democratici e il suo riconoscimento internazionale quale Repubblica Federale indipendente e sovrana ) abbiamo assistito a comportamenti alterni e ondivaghi nelle schiere che un tempo si professavano secessioniste.
Anche i bossiani di ferro che non sono stati espulsi sono giunti a più miti consigli diventando dei reietti o peggio dei leccaculo.

Leggi il seguito

“CLIMA” D’ODIO, lettera aperta a Greta Thunberg

Cara Greta Eleonora Thunberg Ernman, predichi un’idealistica utopia che mai si avvererà.
Ben vengano le dichiarazioni di eguaglianza e popolar livellamento a favor dello popolo impauperito e sparuto.
Ben vengano le ciarliere critiche da bar rivolte alli governanti tutti dello globo terraqueo.

Leggi il seguito

TONINELLI, NUOVO COMICO O ENNESIMO INCOMPETENTE?

Questo governo ci ha ormai abituato a sparate di abissale ignoranza e concetti impronunciabili.
D’altronde dagli individui che lo compongono non ci si potrebbe aspettare null’altro che una continua e costante produzione di inutile mota dai vaghi connotati politici.
Iniquo nelle azioni come nei pensieri l’accozzaglia giallo-verde schiaffeggia l’elettorato con continue insulse dichiarazioni al limite dell’assurdo e ben oltre l’ilare.
Come tacchini sguaiati fanno a gara a chi la spara più grossa e malgrado le loro “doti” naturali fanno fatica a star dietro alle dichiarazioni del “ministro” salvini.

Leggi il seguito

LIBERA NOS A MALO

Non invochiamo il dio polveroso e distratto, noi ingrati, di lignee statue e dorate icone ce ne fottiamo.
Che siano nostri testimoni i nordici Asi, Che sia Thor, martello degli dei ed Odino, suo padre, brandendo la sua lancia Gungnir a farci da testimoni.
Che intervengano gli Annunaki sumeri, Inanna, Enki ed Enlil a soppesare l’iniquità che ci opprime, l’assurdo che ci attanaglia, il marcio che insozza l’aria che respiriamo.

Leggi il seguito

ROSIKO, IL NUOVO GIOCO DA POLTRONA ITALIANO

Tempi duri in Italia, i vecchi giochi cambiano velocemente e nuove mode si affacciano sul panorama politico nazionale.
Nascondino e guardie e ladri, sono desueti ed accantonati per tempi futuri, è d’oggi invece l’abitudine di dilettarsi giocando a ROSIKO.
Un board game da poltrona in cui tutti devono perdere per vincere.

Leggi il seguito

L’OCCHIO NON VEDE, MA IL CUORE DUOLE

Questa è la globalizzazione, questo è il flusso cognitivo che trasforma il dovuto in lusso, questo è l’inizio della fine.
Un tempo in cui le lotte sociali dimenticate dai più vengono sistematicamente cancellate in nome del pareggio di bilancio.

Leggi il seguito
Translate »