CAMACHO CRIOLLO, “L’INFAME” GUSTO DI UNA PAUSA DI QUALITA’

Nel corso delle nostre ricorrenti scorribande tra le riserve più nobili del fumo lento, questa settimana l’attenzione de L’Ingrato Smoking Club si è focalizzata su un prodotto che non avevamo ancora avuto il piacere di recensire fino ad ora. Tra i vari Davidoff Primeros, Cohiba, Romeo y Julieta, Partagas e Montecristo un nome si eleva dalla vetrinetta nella quale esso era risposto per sbaragliare tutta quella blasonata concorrenza.

PARTAGAS CLUB 10, UN AFTER COFFEE DA RE

Il nome del Partagas è sufficiente per indicare uno dei marchi di sigari cubani più pregiati ed apprezzati al mondo. Spesse volte non si ha sufficiente tempo a disposizione per dare le giuste attenzioni alle fini sfumature emotive che il fumo lento è in grado di trasmettere. Una storia fatta di qualità e tradizione che si coniuga oggi con le moderne esigenze di una società che va sempre di corsa.

ROMEO Y JULIETA PETIT CHURCHILL, QUANDO LE DIMENSIONI NON CONTANO

L’azienda Habanos SA detiene il monopolio della vendita e della produzione dei sigari cubani, esportando in tutto il mondo la filosofia di questo particolare e fine segmento del fumo lento. La qualità di tali sigari viene declinata attraverso marchi diversi ma ugualmente famosi ed importanti tra i quali figurano Bolivar, Cohiba, Cuaba, Fonseca, H. Upmann, Hoyo De Monterrey, Montecristo, Partagas e Romeo Y Julieta sono per citare i più rinomati.

GLENMORANGIE, LA DISTILLERIA DEI SEDICI UOMINI

La cultura passa attraverso modi differenti, alle volte anche assai lontani da quelli tradizionali che tutti noi conosciamo. Anche il buon bere, tanto quanto il fumo lento, ne fa decisamente parte. Tra le tante storie di alcolici di qualità quella dello Scotch single malt Glenmorangie è affascinante tanto quella della sua distilleria.

IL COLONIALE, IL SIGARO FINE CHE NON IMPEGNA

Come detto già detto nel corso di altre recensioni, è innegabile il ritorno in auge del sigaro e il fascino della scoperta del fumo lento. Questa affascinante realtà interessa un numero sempre maggiore di persone in quanto rappresenta l’essenza stessa della tranquillità, un modo interessante per dedicarsi del tempo di maggior livello qualitativo che coniuga arte e tradizione.

L’ITALICO ROSATO DEL GRAPPA E Il SUO “SPIRITO” DIVINO

Il fragrante mondo dei sigari aromatizzati della Ambasciator Italico presenta una variante decisamente intrigante, capace di coniugare con gustosa abilità due degli elementi più cari a noi amanti del fumo lento: il sigaro e il liquore. Infatti, dopo le golose varianti Bianco Stellato, Giallo Soave e Nero delle quali abbiamo parlato nelle nostre precedenti recensioni, non poteva mancare il Rosato del Grappa.