ALLA VIA COSI’

Notizie, opinioni

L’analfabetismo funzionale degli elettori populisti a quanto pare causa, oltre che l’ovvia incomprensione del mondo in cui si vive, anche dei prepotenti vuoti di memoria che possono cancellare ogni dato incamerato nel loro cervellino rendendoli incapaci di ricordarsi fatti banali e scontati.
Fatti badate bene che risultano ovvi a tutti tranne che a loro e che come capita ai malati dai Alzheimer li spingono a dimostrare con violenza e rabbia la loro triste situazione.
Se così non fosse com’è possibile che costoro non si ricordino quanto è accaduto negli ultimi giorni?
Si è votato e poi? salvini e Di Maio hanno tradito il loro rispettivo elettorato e la coalizione alleandosi e proponendo Conte come Presidente del Consiglio, uomo chiaramente non eletto dal popolo, con dei Ministri da circo. 

Si sa che salvini ha la tendenza al tradimento, tradisce gli ideali, tradisce i compagni di partito espellendoli, tradisce le coalizioni distruggendole, ed ora ha tradito anche i grillini, piazzandogli un sonoro schiaffone in faccia ed iniziando la sua campagna popular elettorale ancora prima che il presidente della repubblica parlasse con la stampa.

Gli italiani sono un popolo bizzarro… si scaldano e berciano per qualche settimana, poi parte il pensiero programmato e alla via così!

Noi invece siamo ingrati e ci ricordiamo tutto, siamo nati in mezzo a gentaglia arraffona ed ignorante immersi nei malsani miasmi dei giochini di partito, abbiamo perso la verginità politica e sappiamo che salvini è pericoloso per la democrazia e per la stabilità della nazione.
Lo dimostra il fatto che qualche giorno prima osannava il capo dello stato ed ora sguinzaglia la sua plebaglia al macello mediatico.
Egli fa la bella vita con i vostri voti, e non lotta per voi ma per se stesso.
Egli è un imprenditore dell’odio.

La volontà popolare in Italia non ha mai contato nulla… Il problema è che noi italiani abbiamo la memoria corta e ogni volta che ci fottono ci sembra la prima.

Christian Longatti
Andrea Gunetti 

Lascia un commento